Quali vitamine dovrebbero essere assunte con la malattia parodontale

Ateroma

Uno dei fattori di rischio per la malattia parodontale è un sistema immunitario indebolito. Pertanto, insieme al trattamento medico, il medico curante raccomanda che i pazienti assumano vari complessi vitaminici e minerali. Quali vitamine è consigliabile assumere con la malattia parodontale per diventare rapidamente sani?

La malattia parodontale è una malattia sistemica in cui si verifica il tessuto dentale. Processi distruttivi si verificano anche nelle gengive, causando bruciore e atrofia. Naturalmente, il rafforzamento e il reintegro dei tessuti parodontali, cioè la fortificazione urgente, sono semplicemente necessari.

L'azione delle vitamine con la malattia parodontale

In risposta alla domanda su quali vitamine bere per i pazienti con malattia parodontale, i dentisti consigliano un'intera gamma di vitamine e minerali. La carenza nel corpo umano di questi nutrienti contribuisce allo sviluppo non solo della malattia parodontale, ma anche di altre malattie dentali. L'elenco principale include le vitamine E, K, A, D, C e il gruppo B.

  • Vitamina A. Previene la distruzione del tessuto osseo e contribuisce alla rigenerazione della dentina. Queste vitamine sono utili per le gengive, se il paziente con malattia parodontale è ricoperto da mucose.
  • Vitamina C. Ha un effetto anti-infiammatorio. Consigliato per sanguinamento delle gengive. In combinazione con una routine dà il miglior risultato del trattamento.
  • Vitamina B1. Stimola la nutrizione parodontale, normalizza il metabolismo dei carboidrati e delle proteine. Il farmaco è prescritto nel caso in cui una delle cause della malattia parodontale sia il diabete.
  • Vitamina B2. Una carenza di questa vitamina provoca una violazione del metabolismo minerale, che porta ad un indebolimento del sistema immunitario e può causare malattie parodontali e altre malattie del cavo orale.
  • Vitamine B6 e B12. Assegnato al trattamento di pazienti in cui la malattia parodontale si verifica sullo sfondo del diabete mellito e disturbi del sistema digestivo.
  • Vitamina E. Ha un effetto benefico sui tessuti circolatori: migliora la condizione del sistema capillare, normalizza le reazioni ossidative, promuove il metabolismo a tutti gli efetti.
  • Vitamina K. È prescritta per sanguinare le gengive, poiché questa sostanza è coinvolta nello sviluppo della protrombina, migliorando la coagulazione del sangue.

Cos'altro oltre alle vitamine?

Per agire nel modo più efficiente e rapido possibile nel trattamento della malattia parodontale, i complessi vitaminici devono contenere altri elementi utili. Prima di tutto, è il calcio, che è necessario per rafforzare il tessuto dentale e osseo. Anche il selenio non è cattivo: ha un effetto immunostimolante, antinfiammatorio e antiossidante e il fluoro rafforza i tessuti parodontali. Inoltre, i dentisti possono raccomandare l'assunzione di acido folico, che attiva i processi metabolici nel corpo e contribuisce così al rapido recupero delle aree infiammate delle gengive.

Opinione degli esperti

Nella maggior parte dei casi, il trattamento completo per la malattia parodontale include anche un ciclo di terapia vitaminica che migliora l'immunità. Ma hai ancora bisogno di prestare attenzione al fatto che il trattamento dovrebbe essere solo completo - questo significa che non puoi gestire con vitamine da solo.

Al fine di fermare gli effetti devastanti della malattia parodontale, è necessario eseguire una serie di procedure e misure mediche, e l'assunzione di preparati vitaminici e minerali in questa serie è importante, ma non è ancora il luogo principale.

Al fine di determinare in che modo esattamente questa malattia dovrebbe essere trattata nel modo più efficace possibile nel tuo caso particolare, è necessario contattare uno specialista professionista - un parodontologo dentista. Inoltre, questo dovrebbe essere fatto quando vengono rilevati i primi sintomi della malattia parodontale - quindi sarà molto più veloce e più facile sbarazzarsi di loro, eliminando la causa.

Quale effetto hanno le vitamine durante la malattia parodontale?

La parodontosi è una malattia in cui il tessuto circolatorio è danneggiato. La malattia parodontale è accompagnata da danni alle gengive, così come i processi distruttivi dei tessuti che circondano il dente, a seguito del quale il collo è esposto. Che ruolo giocano le vitamine nella malattia parodontale, aiutano a far fronte alla patologia?

Sostanze che sono richieste per la malattia parodontale

A poco a poco, si verifica un cedimento e man mano che la malattia progredisce, le gengive si sciolgono. In futuro, si osserva la moltiplicazione dei microbi e, di conseguenza, inizia il processo infiammatorio. Quindi, la malattia parodontale porta alla parodontite, che è accompagnata da allentamento e perdita dei denti.

Le ragioni per lo sviluppo della malattia non sono state stabilite. Tuttavia, ci sono diversi fattori in base ai quali può verificarsi. Questi includono:

  • basso carico sui denti e sulle gengive;
  • scarsa igiene orale;
  • la presenza di tartaro.

Un ruolo importante è giocato dalla carenza di vitamine e microelementi essenziali. Le principali vitamine per la malattia parodontale, che dovrebbero essere ingerite nella quantità richiesta, sono: E, A, D, vitamine del gruppo B.

  1. La vitamina E ha un effetto benefico sul tessuto circolatorio in più direzioni contemporaneamente. I tocoferoli sono necessari per processi metabolici di alto grado, reazioni redox, migliorano lo stato del sistema capillare, aiutano a combattere le lesioni aterosclerotiche delle pareti vascolari.

Spesso, i pazienti con malattia parodontale con anomalie nel sesso e altre ghiandole endocrine sono diagnosticati con una carenza di questa sostanza. Per ottenerlo dai prodotti, è necessario aggiungere grassi oli vegetali alla dieta: semi di cotone, olivello spinoso. Si consiglia inoltre di utilizzare i semi di rosa selvatica e olivello spinoso.

Le principali vitamine per la malattia parodontale, che dovrebbero essere ingerite nella quantità richiesta, sono: E, A, D, vitamine del gruppo B.

2. B1 porta a un normale scambio di carboidrati e proteine, stimola la nutrizione parodontale. Viene prescritto quando un paziente ha il diabete mellito, una patologia del sistema nervoso e viene diagnosticata un'ulcera gastrica.

3. La distrofia parodontale può essere provocata dalla mancanza di B6. Con la sua carenza, inizia la formazione di tasche gengivali, quindi indurimento e distruzione della rete vascolare.

4. B6 e B12 sono utilizzati nel trattamento di pazienti con malattie dell'apparato digerente, nevrastenia. È desiderabile effettuare la terapia complessa, introducendoli insieme con vitamine C e B1. Esistono diversi metodi di somministrazione: iniezione - nella piega transitoria o mediante elettroforesi.

5. Una carenza di B2 porta a un fallimento del metabolismo minerale. Allo stesso tempo gengivite, la dermatite può svilupparsi. Per compensare la mancanza di un elemento, è necessario inserire il menu piselli, germe di grano, lievito.

6. La mancanza di vitamine A e D porta al fatto che la malattia parodontale procede sullo sfondo dell'osteoporosi. L'assunzione di farmaci aiuta a ridurre queste manifestazioni, riduce la gravità del processo di distruzione nei tessuti ossei. La vitamina A deve essere assunta se si osserva iperplasia gengivale.

7. La vitamina D è importante nei processi di scambio di fosforo e calcio, è un eccellente agente profilattico che impedisce la distruzione del tessuto osseo.

8. Per compensare la mancanza di vitamina A, è necessario mangiare carote, spinaci, verdure, mirtilli, uva spina.

9. La mancanza di vitamina K provoca gengive sanguinanti. È coinvolto nello sviluppo della protrombina, contribuendo alla coagulazione del sangue ed è contenuto nel cavolfiore, pomodori verdi.

Il corpo prenderà i microelementi mancanti da verdure e frutta.

10. Quando le gengive sanguinano, si raccomanda di bere vitamina C. Si consuma dopo i pasti 2-3 volte al giorno. È consigliabile combinarlo con una routine.

Cosa c'è bisogno oltre alle vitamine?

L'effetto immunostimolante e antiossidante è caratterizzato dal beta-carotene. L'effetto antiossidante e anti-infiammatorio può essere ottenuto assumendo la quaretetina. Utilizzato anche acido folico, che è attivamente coinvolto nei processi metabolici.

Quando si sceglie un complesso vitaminico, è necessario prestare attenzione al contenuto di selenio, zinco, calcio nella preparazione. Lo zinco stimola i processi di rigenerazione in tutti i tessuti del corpo, rimuove l'infiammazione, aiuta a ripristinare l'immunità.

Inoltre è caratterizzato da un effetto antiossidante. Il calcio è essenziale per la mineralizzazione del tessuto dentale e osseo. Il selenio agisce come immunomodulatore, antiossidante e ha anche effetti anti-infiammatori.

Il rafforzamento dei tessuti parodontali contribuirà all'ammissione di fluoro. Lo puoi trovare in frutti di mare, noci, mais, lenticchie, uova.

I complessi più comuni che possono essere utilizzati sono:

  • Elevit: questo complesso contiene 12 vitamine e 8 minerali. Non ha controindicazioni (oltre a una maggiore sensibilità ai componenti) ed è approvato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento.
  • Per adulti e bambini adatto "Alfabeto".
  • Un buon complesso è anche "Vitrum". Consiste di 13 vitamine e 7 minerali. Questo farmaco è più adatto per il trattamento della malattia e non per la prevenzione. Il vantaggio è che questo complesso è prodotto separatamente per ogni categoria di pazienti: per gli uomini, per le donne, per i bambini.

"Alphabet" è adatto sia per bambini che per adulti.

Altri metodi

La malattia parodontale richiede una terapia complessa. La sua parte essenziale è il massaggio. Il massaggio delle gengive migliora la circolazione sanguigna e rafforza le gengive. Puoi massaggiare le gengive con perossido di idrogeno. Usato anche gomme da massaggio naturali con malattia parodontale, che si verifica quando si mangia cibi solidi.

I rimedi popolari suggeriscono di usare il risciacquo con la malattia parodontale. Per questo scopo può essere usata la tintura di propoli - ha proprietà antisettiche e antinfiammatorie. Inoltre, il risciacquo con la malattia parodontale può essere effettuato con brodo di ribes nero.

Per preparare il brodo, versare 4 cucchiai di erba con un litro di acqua bollente e far bollire per circa 10 minuti a fuoco basso. Il brodo pronto può essere utilizzato non solo per il risciacquo, ma anche per l'accettazione all'interno.

Come risciacquare i denti con la malattia parodontale

Si ritiene che la malattia parodontale sia una diagnosi senza speranza. In realtà, questa opinione è sbagliata. È possibile curare la malattia, tuttavia ci vorrà un sacco di tempo e sforzi per farlo. Devi sapere come risciacquare la bocca con la malattia parodontale.

Malattia parodontale

La malattia parodontale è una graduale distruzione del tessuto dentale e dei processi alveolari atrofizzati. I processi alveolari sono parti della mascella che tengono i denti. La loro atrofia porta allo spostamento e alla perdita dei denti.

La malattia è caratterizzata come l'ultimo stadio della malattia infiammatoria delle gengive. Ai primi sintomi, è necessario determinare come risciacquare la malattia parodontale, perché il risciacquo ha l'effetto più efficace in una fase precoce.

Di regola, la malattia parodontale si verifica sullo sfondo di altre malattie del corpo. Questi includono:

  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • diabete mellito;
  • insufficienza ormonale;
  • beri-beri;
  • immunità ridotta;
  • disturbi circolatori.

Quando la carenza di vitamine danneggia gravemente le funzioni vitali del corpo. La persona diventa apatica, si sente molto debole. Pertanto, anche con una malattia già manifestata, la fortificazione è estremamente necessaria. Resta da notare quali vitamine assumere durante la malattia parodontale.

È necessario applicare un complesso di vitamine che contengono:

  • Vitamina A - favorisce la rigenerazione del tessuto dentale;
  • Vitamina C e quarzetina: prevengono le gengive sanguinanti e hanno anche un effetto antinfiammatorio;
  • Le vitamine B6 e B12 sono più spesso prescritte per quei pazienti che soffrono di malattia parodontale dovuta al diabete mellito;
  • Vitamina E - normalizza i processi ossidativi nel corpo;
  • Vitamina B 1 - aiuta a migliorare il metabolismo;
  • Lo zinco - contribuisce al rinnovamento dei tessuti nel corpo, ha effetti anti-infiammatori e immunomodulatori;
  • Calcio - rinforza il tessuto dentale e osseo;
  • Acido folico - migliora il metabolismo che si verifica nel corpo;
  • La cheratina e il selenio beta hanno un effetto immunomodulatore.

Le vitamine più efficaci per la malattia parodontale si distinguono:

  • Elevit è un complesso di vitamine e minerali. Contiene 12 vitamine e 8 minerali. "Elevit" può essere assunto anche durante la gravidanza e l'allattamento. Il farmaco è sicuro e non ha praticamente controindicazioni. Controindicazioni causano ipersensibilità ai componenti.
  • Vitamine "Alphabet" è un preparato multivitaminico contenente un complesso di vitamine e minerali. Adatto per adulti e bambini. Controindicazioni praticamente no.

    Oltre ad un trattamento complesso con vitamine, si raccomanda di includere frutta e verdura nella dieta quotidiana.

    I sintomi della malattia

    La parodontosi si verifica in tre fasi. Al primo stadio ci sono pochi sintomi:

    • alitosi;
    • la reazione dei denti al cibo freddo o caldo;
    • leggera pulsazione delle gengive;
    • leggera sensazione di bruciore, che occasionalmente appare nella cavità orale.

    La malattia dura a lungo e nella seconda fase appaiono già i sintomi che provocano sensazioni dolorose:

    • le gengive iniziano a sanguinare e il processo di masticazione diventa difficile;
    • i tessuti vengono gradualmente distrutti, i denti allentati. In questa fase è necessario determinare come risciacquare la bocca con la malattia parodontale se i denti sono allentati. Di norma, è preferibile scegliere i prodotti venduti in farmacia, poiché agiscono molto più rapidamente delle tinture a base di erbe preparate a casa;
    • il colore della gomma diventa più pallido;
    • appare una gomma visibile tra le gengive e i denti.

    Nella fase finale, si osservano i seguenti sintomi:

    • denti forti che si allentano;
    • c'è una reazione acuta dai denti a vari stimoli (freddo, caldo, salato, dolce);
    • i denti si spostano gradualmente e cominciano a cadere;
    • ci sono problemi di dizione.

    La malattia parodontale è accompagnata da un'infiammazione sull'intera superficie delle gengive.

    Trattamento della malattia

    Si noti che la malattia in fase iniziale risponde bene al trattamento. Le fasi successive sono caratterizzate da un trattamento intensivo prolungato.

    La malattia parodontale viene curata solo nel caso di terapia complessa:

    • il massaggio delle gengive viene effettuato al fine di migliorare la circolazione sanguigna;
    • si esegue un accurato risciacquo della bocca per sopprimere il processo infiammatorio, oltre che per scopi antisettici;
    • la ginnastica dentale viene eseguita per rafforzare i denti;
    • Devi seguire una dieta - mangiare più alimenti contenenti calcio, e includere verdure e frutta nella tua dieta quotidiana. L'uso frequente di semi, patatine fritte, cracker è severamente proibito, in quanto possono influire negativamente sul trattamento;
    • lavarsi i denti è necessario con l'aiuto di una pasta specializzata o con l'aiuto del normale dentifricio con l'aggiunta di alcune gocce di perossido di idrogeno.

    Il risciacquo con la malattia parodontale è una manipolazione a cui va dedicata particolare attenzione.

    Il risciacquo viene eseguito con i seguenti metodi:

    • La tintura di propoli ha un eccellente effetto antisettico e antinfiammatorio. Può essere cucinato a casa. È necessario aggiungere un cucchiaino di propoli tritata finemente al contenitore oscurato, quindi versare la vodka o la bevanda contenente alcool senza conservanti (almeno 40 gradi). Successivamente, i contenuti dovrebbero essere mescolati e infusi per due settimane. Mescolare di tanto in tanto durante l'infusione. La miscela viene miscelata con acqua bollente nel rapporto: 1 cucchiaino per 100 grammi di acqua bollente. Risciacquare produrre tre volte al giorno.
    • Foglie essiccate di cowberry mescolate con un bicchiere di acqua bollente. Miscela insistere mezz'ora, raffreddare e filtrare. Risciacquare fino a 5 volte al giorno.

    Igiene orale

    Una corretta igiene orale è la migliore prevenzione delle malattie dentali.

    Per proteggersi dalla manifestazione di malattie dentali, è necessario seguire semplici regole igieniche.

    Gli standard più basilari includono:

    • Devi lavarti i denti ogni giorno. È meglio usare il dentifricio al fluoro, poiché rafforza lo smalto e protegge contro la formazione del tartaro. I denti vengono puliti due volte al giorno: al mattino prima dei pasti e alla sera, prima di andare a letto.
    • La pulizia dovrebbe avvenire con un movimento circolare del pennello, si consiglia di pulire i denti dall'esterno e dall'interno. Non dimenticare il filo interdentale. Usando periodicamente un filo interdentale, puoi eliminare i resti di cibo più piccoli che rimangono bloccati tra i denti. Questo è molto importante perché i pezzi di cibo accumulati possono causare la diffusione di infezioni.
    • Si consiglia di sottoporsi a visite odontoiatriche a scopo preventivo. Ciò è dovuto al fatto che le malattie dentali in una fase iniziale, di regola, non causano sensazioni dolorose. Il medico esamina la cavità orale nel suo insieme e ai primi sintomi, prescrive un trattamento profilattico. Ma la malattia, nella sua forma avanzata, è più difficile da trattare.
    • È necessario risciacquare periodicamente la bocca con agenti antisettici, è possibile acquistarli in farmacia e prepararli a casa. Per le procedure preventive, Forest Balsam è eccellente. Lo strumento è composto da ingredienti naturali ed è molto efficace. L'effetto visivo è osservato dopo la prima applicazione. A casa, puoi fare una tintura a base di erbe. Le erbe più adatte per questo sono salvia e camomilla. Uno o due cucchiai del componente secco viene miscelato con un bicchiere di acqua calda, quindi insistono per 20 minuti, filtrano e si raffreddano.

    Risciacquo per le gengive Forest Balsam

    Le malattie dentali non si diffondono così rapidamente, avviene per fasi. Pertanto, si raccomanda di prestare maggiore attenzione ai segnali del proprio corpo, al fine di evitare gravi problemi. Un corpo sano è la chiave del successo.

    Regole per la selezione e la ricezione di vitamine con malattia parodontale

    Le malattie dentali sono tra le malattie più comuni al mondo. Le cause delle malattie dei denti e le malattie stesse, una quantità enorme. Ma alcune persone sono così negligenti riguardo alla loro salute, che con qualsiasi segno di malattia, non gli prestano affatto attenzione e aspettano che lui passi. Ma questo punto di vista porta molto spesso a malattie pericolose, ad esempio la malattia parodontale, che a lungo distrugge a fondo i denti di una persona. Una delle cause della malattia parodontale è l'avitaminosi e l'immunità ridotta. Questo articolo discuterà degli immunostimolanti e dei complessi vitaminici, che sono obbligatori nella nomina del trattamento per la malattia parodontale.

    Quali sono le vitamine per il trattamento?

    La malattia parodontale è una malattia del cavo orale, che ha una natura non infiammatoria. Quando si verifica la malattia parodontale, le gengive si spostano, più precisamente, le gengive cadono e i denti sono esposti. Spesso questo porta a dolore, sanguinamento, tartaro e denti fragili quando si masturba qualsiasi cibo duro.

    Ci sono un gran numero di cause di malattia parodontale, una delle quali è la mancanza di vitamine e sostanze nutritive nel corpo umano. Pertanto, quando prescrivono il trattamento, i medici includono un complesso multivitaminico nella lista dei farmaci, che compenserà la mancanza di nutrienti nei tessuti molli della persona, e tutto il corpo in generale, che contribuirà a ripristinare le gengive e il loro rapido recupero. Inoltre, influenzeranno tutti gli organi umani: rendere la pelle e i capelli più sani, salvare dai beriberi primavera-autunno e molto altro ancora.

    Assicurati di ripristinare tutte le vitamine, senza eccezioni, e non qualcuno. Pertanto, è meglio prendere un complesso combinato in cui si trovano tutti nello stesso volume. Trovare tali complessi non è difficile, perché sono venduti in qualsiasi farmacia, ad un prezzo molto ragionevole.

    Quali sostanze sono necessarie

    Con la malattia parodontale, le vitamine più importanti da assumere in quantità uguali sono: Vitamine A, E, D, così come le vitamine del gruppo B. Ognuna di esse svolge la sua funzione, quindi è necessario assumere tutte le vitamine da questa lista.

    Funzioni di vitamine:

    1. Vitamina E. Aiuta a combattere varie lesioni delle cellule vascolari, rafforza i tessuti intorno ai denti, cioè rende le gengive più forti a vari fattori. Aiuta anche a normalizzare il corretto metabolismo dei nutrienti e migliora la condizione dei capillari.
    2. Vitamina A. Aiuta contro la distruzione del tessuto osseo e dei denti stessi, resiste alle emorragie e alla formazione del tartaro, a causa della quale molte persone non notano la presenza di malattia parodontale. Inoltre, questa vitamina si consiglia di prendere con l'iperplasia delle gengive, che può successivamente sviluppare la malattia parodontale.
    3. Vitamina D. Se c'è una carenza di questa vitamina nel corpo, può verificarsi la distruzione delle ossa. La vitamina D è un compagno eccellente nelle reazioni di scambio. Ad esempio, nella reazione di fosforo e calcio. Previene la distruzione del tessuto osseo.
    4. Il gruppo di vitamine B comprende un gran numero di vitamine diverse. Puoi portarli in gruppo completo o alternandoli tra quelli diversi. Il gruppo di queste vitamine aiuta da molte cause e sintomi della malattia parodontale, ad esempio, è prescritta la vitamina B1, se la malattia parodontale si è verificata sullo sfondo del diabete o delle ulcere gastriche, la vitamina B2 aiuta ad assorbire i minerali più velocemente, ma può essere assunto solo in combinazione con altre vitamine di questo gruppo. La vitamina B9 aiuta a rafforzare il sistema immunitario, normalizzare il sistema circolatorio.

    È possibile ottenere vitamine non solo prendendo complessi multivitaminici, ma anche da cibi ordinari. Ad esempio:

    1. La vitamina A si trova nel pesce, fegato animale, carne stessa, avocado, patate, pesche, carote, formaggio e molto altro ancora.
    2. La vitamina E si trova nelle noci: pistacchi, anacardi, pinoli. Nel seme di girasole, cenere di montagna, cavoli, rosa selvatica, olivello spinoso, piselli e prezzemolo. Si trova anche negli oli di olivello spinoso e semi di cotone.
    3. La vitamina D si trova nell'olio di pesce, nell'aringa atlantica, nel tuorlo d'uovo, nel latte, nel fegato di manzo e molto altro.
    4. Il gruppo della vitamina B si trova nel lievito, nelle cozze, nel fegato, nelle aringhe, nelle patate, nei broccoli, nel cavolfiore, nel latte e nella ricotta, in tutte le noci e legumi, oltre che in vari altri prodotti.

    Quali farmaci devono essere combinati con la terapia vitaminica

    Dal momento che alcuni multivitaminici non ripristinano il tessuto muscolare delle gengive, non rafforzano i denti o liberano il tartaro, un grosso ciclo di farmaci è prescritto dal medico curante.

    Le medicine sono prescritte solo dopo un trattamento dentale completo da parte del dentista stesso, cioè dopo aver pulito i fori tra i denti, dopo aver eliminato il tartaro e le altre varie procedure.

    Il corso di farmaci comprende antibiotici che combattono i batteri, ripristinare la circolazione del sangue e l'elasticità delle gengive. Antisettici che aiutano a normalizzare il contenuto di microbi e batteri nella cavità orale. Immunostimolanti, ripristinare l'immunità umana e mantenerla nella norma. Così come i preparati topici, vale a dire, vari unguenti e gel che aiutano a migliorare la condizione delle gengive e restituire loro fermezza e fermezza.

    immunostimolanti

    Gli immunostimolanti sono farmaci terapeutici che vengono utilizzati per varie patologie patologiche che riducono la forza e l'immunità di una persona, rendendola in tal modo aperta a varie malattie. Una causa comune di parodontosi è ridotta immunità, quindi il corso del trattamento comprende immunostimolanti, che ripristinano la persona, preparando il suo corpo per varie malattie e fattori ambientali.

    Sebbene gli immunostimolanti siano indispensabili per il trattamento di varie malattie, solo un medico può prescriverle.

    antiossidanti

    Gli antiossidanti sono sostanze che sono alcuni difensori del corpo e lo salvano da reazioni distruttive, come l'esposizione ai radicali liberi. Gli antiossidanti migliorano i risultati del trattamento parodontale con vari farmaci e correggono il risultato. Inoltre rafforzano il sistema immunitario e rimuovono le tossine e le tossine dal corpo. Prendi un po 'di contenuto di antiossidanti nel corpo prendendo vitamine o usando gel diversi. Gel e unguenti contribuiscono al miglioramento delle gengive e alla loro barriera protettiva aggiuntiva.

    Revisione dei migliori farmaci

    Quanto segue descrive i migliori farmaci raccomandati per il trattamento della malattia parodontale. Si noti che il farmaco deve essere prescritto da un medico, tenendo conto dello stadio di sviluppo della malattia e della presenza di controindicazioni per il paziente.

    Imudon

    Disponibile sotto forma di compresse bianche, con un pronunciato odore di menta. Le compresse dovrebbero essere rassasyvat, non bere acqua, più come le caramelle dolci che piaceranno ai bambini. Il principale ingrediente attivo è una miscela di lisati di batteri. Una varietà di componenti ausiliari: polvere di menta, povidone, glicina, lattosio, acido citrico anidro e altro ancora.

    Controindicazioni:

    • bambini sotto i 3 anni;
    • intolleranza ai componenti dalla composizione;
    • la presenza di malattie autoimmuni.

    Istruzioni per l'uso: deve essere assunto per via orale 1-2 compresse, ogni due ore, tenendo conto del fatto che un giorno può assumere non più di 8 compresse. La durata del trattamento è di 20 giorni di calendario.

    Amiksin

    Disponibile in forma di pillola, rosa chiaro o arancio. Non hanno odore. Il principale ingrediente attivo è Tilorone o Tilaxine. Componenti ausiliari: amido, MCC, povidone e altri.

    Controindicazioni:

    • bambini di età inferiore ai 7 anni;
    • periodo di gravidanza e allattamento;
    • la sua tolleranza dei componenti dalla composizione.

    Istruzioni per l'uso: i primi due giorni di corso prendono 1 compressa, quindi dovresti anche assumere 1 compressa, ma ogni 48 ore. Il corso del trattamento è di 6 compresse. Prendi dopo i pasti.

    Ergoferon

    Compresse bianche È necessario dissolvere, non bere acqua. Il principale ingrediente attivo è Anticorpi. Componenti ausiliari: cellulosa, magnesio stearato, lattosio monoidrato.

    Controindicazioni:

    • la gravidanza;
    • intolleranza ai componenti dalla composizione.

    Istruzioni per l'uso: il primo giorno del corso dovrebbe assumere 8 compresse al giorno, quindi: nelle prime 2 ore, 1 compressa ogni 30 minuti, cioè 5 compresse. Il tempo rimanente è diviso in tre pillole rimanenti. Dal secondo giorno dovresti prendere 1 compressa 3 volte al giorno. La durata del corso è prescritta dal medico.

    Olio di olivello spinoso (antiossidante)

    Consiste solo di ingredienti naturali e l'olio è prodotto in forma grassa grassa. L'unica controindicazione è l'allergia.

    Istruzioni per l'uso: con l'aiuto di olio dovrebbe fare impacchi sui denti, il cosiddetto rivestimento, tenere premuto per 15-20 minuti. Fai 3-4 volte al giorno.

    Il corso del trattamento continua durante il trattamento principale della malattia parodontale.

    Vitrum antiossidante

    Disponibile in capsule rosse. C'è un odore pronunciato. I principali ingredienti attivi sono vitamina A, C ed E; rame, zinco, selenio e manganese. Eccipienti: stearato di magnesio, carbonato di calcio, biossido di titanio e altri.

    Controindicazioni:

    • malattia da calcoli biliari;
    • diabete mellito;
    • insufficienza cardiaca.

    Istruzioni per l'uso: 1 compressa al giorno dopo i pasti. Il corso del trattamento è di 1-2 mesi.

    video

    Per ulteriori dettagli sulla terapia parodontale, vedere il video.

    Vitamine con malattia parodontale

    Nella maggior parte dei casi, la malattia parodontale si nota quando si verificano cambiamenti distrofici nelle gengive. In questo caso, un attento trattamento è necessario sotto la supervisione di un medico. Se la malattia è stata rilevata nella fase iniziale, la malattia parodontale può essere trattata con rimedi folcloristici, prendendo le vitamine e frequentando la fisioterapia. Ma è ancora necessario effettuare il trattamento sotto la stretta supervisione di un medico per non aggravare la situazione da solo.

    Cosa aiuta con la malattia?

    Il miglior rimedio per la malattia parodontale è il risciacquo. Non importa cosa usare per loro. La cosa principale è ottenere un effetto antibatterico e tonico. Cosa può essere applicato:

    1. Obbligatorio è l'uso di soluzioni antisettiche per il risciacquo. Questa può essere una soluzione di furatsilina, una soluzione di clorexidina o "Miramistina". Disinfettano la cavità orale, uccidono gli agenti patogeni.
    2. Perossido di idrogeno disciolto in acqua bollita. Tale soluzione fa fronte alla placca. Il perossido ammorbidisce la placca senza danneggiare i denti e l'acqua la sciacqua dai luoghi più inaccessibili.
    3. Decotto di fiori di camomilla, calendula e salvia. Per preparare il brodo, prendere gli ingredienti in parti uguali (1 cucchiaio) e versare mezzo litro di acqua bollente. Portato a ebollizione, fai bollire per 5-10 minuti. Dopo che il brodo è filtrato. Per il risciacquo, applicare 1 tazza di brodo. Risciacquare la bocca ha bisogno di 3-5 volte al giorno almeno. Questo decotto ha un forte effetto anti-infiammatorio.
    4. Brodo di quercia Prendi 20 g di corteccia e versa 300 ml di acqua. Far bollire a fuoco basso per 15 minuti, quindi filtrare. Applicare per sciacquare al mattino e alla sera. La corteccia di quercia aiuterà a rafforzare i denti e proteggere le gengive.
    5. Risciacquare con tintura alcolica di propoli. Per preparare la tintura è necessario prendere 30 g di propoli, tritare e versare 200 ml di alcool o vodka. Insistere in un luogo buio per 2 settimane. Dopo questo periodo, si forma un precipitato sul fondo. Svuotare il liquido in eccesso e lasciare il sedimento. Sciogliere 2-3 gocce della tintura risultante in un bicchiere di acqua tiepida e risciacquare. La propoli ha un potente effetto antibatterico e rinforza notevolmente i denti e le gengive.

    Appliques di olio di abete sono considerati un buon rimedio per prevenire la crescita di batteri in bocca. Uno strato di olio di abete viene applicato alla zona interessata. Il giorno in cui non puoi fare più di 2 volte, altrimenti puoi ottenere un'ustione mucosa. Il corso del trattamento con l'olio di abete è di 15-20 procedure. Dopo aver bisogno di fare una pausa per diversi mesi.

    Un rimedio efficace per le applicazioni è l'olio di olivello spinoso. Grazie all'effetto curativo delle ferite, elimina le gengive sanguinanti. Tutti possono scegliere il loro metodo per trattare la malattia parodontale a casa.

    Con le manifestazioni della malattia parodontale, l'aloe si è raccomandato bene. Il suo succo guarisce le ferite in bocca, nutre le gengive e le rafforza. Prendi una foglia di aloe, versala con acqua bollente e taglia i bordi taglienti. Tagliare il foglio a metà e applicare il lato mucoso ai punti in cui sono presenti danni e segni di malattia parodontale. Il succo di aloe allevia il dolore, smette di sanguinare, tira fuori pus e batteri dalle cavità, rafforza le gengive.

    Come rafforzare le gengive?

    Importante nel trattamento della malattia parodontale è la nutrizione e il rafforzamento delle gengive. Migliorando la circolazione del sangue nelle gengive, è possibile rallentare la discrepanza e la perdita dei denti. Per rafforzare le gengive, dovresti seguire questi consigli:

    1. Aderire alla corretta alimentazione. È molto importante mangiare cibi vegetali e proteici. Se non riesci a mangiare in modo corretto ed equilibrato, prendi vitamine.
    2. Ginnastica per le gengive. Al fine di migliorare il flusso sanguigno e rafforzare i tessuti, è sufficiente masticare rami di abete o aghi di abete ogni giorno. A causa del contenuto di oli essenziali in queste piante, le gengive si nutrono e vengono disinfettate.
    3. Massaggi. Massaggiare giornalmente le gengive colpite può prevenire i cambiamenti distrofici. Per massaggi oli vegetali o decotti di erbe, che hanno bisogno di inumidire un dito.

    Per un massaggio, lavarsi le mani con acqua e sapone, immergere un dito nella sostanza selezionata e massaggiare delicatamente le gengive per 5-10 minuti. Dopo il massaggio, sciacquare la bocca. Prova a massaggiare l'olio di cocco mescolato con la soda. Questo composto rimuoverà la placca, nutrirà i tessuti con sostanze nutritive e migliorerà la circolazione del sangue.

    Quali vitamine assumere con la malattia parodontale?

    Non è sufficiente trattare la malattia parodontale con mezzi noti. Quando la malattia parodontale è una buona aggiunta al trattamento, assumerà complessi vitaminici ad alto contenuto di calcio. Questo tipo di vitamine esiste in quasi tutte le linee di complessi vitaminici, ad esempio Vitrum, Complivit e Alphabet.

    Cosa aiuta dalla malattia parodontale - recensioni

    Irina, 45 anni: "Sono stato aiutato dal risciacquo con le soluzioni antisettiche e le erbe medicinali dalla malattia parodontale incipiente. Ho sciacquato la bocca 5-6 volte al giorno. Dopo una settimana, l'alito cattivo era sparito e le gengive smisero di sanguinare. Ho imparato dalla mia esperienza che la malattia parodontale può essere trattata con rimedi popolari. "

    Claudia Valentinovna, 67 anni: "Ho notato spesso che quando mi lavavo i denti sputavo la saliva con il sangue. Ero preoccupato per l'alitosi ei denti inferiori, che iniziarono a spogliarsi. Non mi fido davvero dei dentisti, ma ho deciso di andare alla reception. Il medico ha diagnosticato una malattia periodontale moderata. Mi è stato prescritto il trattamento con la soluzione di furatsilina, il massaggio gengivale e il complesso vitaminico DentoVitus. Un'altra infermiera dello studio dentistico mi consigliò di mangiare mirtilli tutti i giorni, masticando accuratamente. Ho effettuato tutte le raccomandazioni. L'odore sgradevole e il sanguinamento scomparvero e le gengive si rafforzarono. "

    Opinione dei medici: la parodontosi non può essere curata da alcuni rimedi popolari. Assicurati di usare droghe, fisioterapia e all'ultimo stadio della malattia - la chirurgia.

    La parodontosi non trattata nel tempo è irta di sviluppo di un ascesso e, a sua volta, può provocare sepsi. Non è necessario auto-medicare e ai primi segni di malattia parodontale chiedere consiglio ad un dentista. È meglio fermare la malattia parodontale nel tempo piuttosto che trattarla per un lungo periodo. Prenditi cura della tua salute.

    Le vitamine durante la malattia parodontale influenzano maggiormente il decorso della malattia nella fase iniziale.

    Nel trattamento della malattia parodontale vitamine efficaci P, C, A, E, gruppo B, beta-carotene naturale, acido folico, quarzina.

    L'acido ascorbico (vitamina C) aiuterà con le gengive sanguinanti. Viene assunto dopo i pasti due volte o tre volte al giorno.

    Se si osserva sanguinamento gengivale, la vitamina C deve essere assunta insieme alla routine. Dopo un pasto, puoi prendere il farmaco Askorutin, la cui composizione contiene due di queste vitamine contemporaneamente.

    Insieme ai complessi vitaminici che includono la vitamina C, i dentisti consigliano ai pazienti di rivedere il sistema alimentare in modo tale da fornire una quantità sufficiente di vitamina C al cibo.A volte anche la vitamina C sotto forma di iniezioni viene dritta direttamente nella gengiva.

    La vitamina B1 deve essere assunta quando la malattia parodontale si sviluppa sullo sfondo di altre malattie: diabete, malattia di Botkin, patologia del sistema nervoso, ulcera gastrica. Questa vitamina normalizza il metabolismo dei carboidrati e delle proteine ​​e migliora il trofismo parodontale.

    Vitamina B1 - aiuterà se la malattia parodontale si basa sullo sviluppo di altre malattie (diabete, malattia di Botkin, patologia del sistema nervoso, ulcera gastrica e altre). Migliora il metabolismo e il periodonto trofico. Accettato entro 30-40 giorni, 2-3 volte al giorno per 0,005-0,01 g.

    Le vitamine possono essere iniettate nelle gengive mediante iniezione in una piega transitoria o mediante elettroforesi.

    Con la malattia parodontale, la vitamina B12 e la vitamina B6 sono prescritte a pazienti che soffrono di patologie dell'apparato digerente, nevrastenia e diabete. Per ottenere un migliore effetto terapeutico, è prescritto in combinazione con le vitamine C e B1.

    Le vitamine B6 e B12 sotto forma di iniezioni sono prescritte a pazienti che si ammalano di malattia parodontale a causa di diabete mellito, nevrastenia o sviluppo patologico dell'apparato digerente.

    La vitamina A è necessaria per ripristinare il tessuto epiteliale, per il rinnovo del tessuto gengivale. Il corso del trattamento dura 3 settimane, il dosaggio è di 40 gocce o 1 capsula al giorno.

    La vitamina E è utilizzata nel complesso trattamento della malattia parodontale per ripristinare i processi ossidativi che si verificano nel corpo. Il trattamento prevede l'assunzione di 50-100 ml di 306 soluzione di olio al giorno.

    Con la malattia parodontale, l'acido folico è attivamente coinvolto nei processi metabolici del corpo.

    Kvartsenit è un agente anti-infiammatorio e antiossidante che riduce la permeabilità capillare.

    Il beta-carotene è un potente agente immunostimolante e antiossidante.

    Quando la malattia parodontale nei complessi vitaminici deve contenere zinco, selenio e calcio. Il calcio mineralizza il tessuto dentale e osseo. Lo zinco contribuisce alla rigenerazione della cartilagine, delle ossa e del tessuto connettivo, fornendo effetti anti-infiammatori, antiossidanti e immunomodulatori. Il selenio è un immunomodulatore e antiossidante con azione antinfiammatoria.

    Inoltre, è necessario seguire le regole della nutrizione per la parodontite. Quindi, è necessario mangiare più cibo solido, che aiuta a rafforzare e massaggiare le gengive. Il cibo dovrebbe essere masticato accuratamente. Includere il maggior numero di frutta e verdura fresca nella dieta quotidiana.

    Inoltre, non dimenticare di prodotti lattiero-caseari, che devono essere presenti nel cibo - ricotta, panna acida, latte, kefir, fermento, formaggio e altri. Questi alimenti sono pieni di calcio, che aiuta a rafforzare i denti e le ossa.

    Con la malattia parodontale nella maggior parte dei casi per una pronta guarigione porta ad una dieta equilibrata. La dieta con malattia parodontale deve essere osservata per almeno 6 mesi per completare il recupero.

    Menu di esempio:

    Colazione - casseruola di ricotta, tè verde, carote o mela.

    La seconda colazione (pranzo) - insalata di cavoli e carote, condita con olio d'oliva, arancia o qualche albicocca, brodo di rosa canina.

    Pranzo: zuppa di piselli, stufato di manzo con grano saraceno, insalata di cavoli, pomodori e peperoni, succo di frutta.

    Sicuro, - frutta secca, yogurt, verdure fresche o frutta.

    Cena - tortini di fegato con carote in umido, insalata di cavolfiore, ryazhenka.

    Al momento di coricarsi, bevi kefir.

    L'articolo utilizza materiali provenienti da fonti aperte: ilive.com.ua, goldstarinfo.ru

    Uno dei problemi dentali più spiacevoli e il nemico di un sorriso aperto è la malattia parodontale.

    Il suo principale tradimento sta nel fatto che nella fase iniziale praticamente non si rivela. Di solito, il disagio arriva molto più tardi, quando il processo distruttivo del tessuto osseo è già in esecuzione, ci sono problemi con le gengive o i denti. Di conseguenza, è stato perso tempo prezioso, che potrebbe essere utilizzato a beneficio di, per prevenire lo sviluppo della malattia parodontale ed eliminarne le conseguenze. Inoltre, la malattia parodontale può essere trattata in modo molto efficace e indipendente, l'importante è fare la diagnosi corretta. Quindi, come trattare la malattia parodontale a casa, quali metodi sono più efficaci?
    Eliminazione delle cause della malattia parodontale
    Il primo passo nella lotta contro la malattia parodontale è quello di eliminare le cause della sua comparsa. I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di questa malattia dentale:
    - igiene insufficiente della cavità orale (dentifricio, dentifricio, filo interdentale, risciacquo o almeno gomma da masticare dopo i pasti);
    - targa, tartaro (è necessario liberarsene regolarmente);
    - ignorare i problemi dentali (visitare il dentista ogni sei mesi è una regola immutabile!);
    - immunità ridotta; predisposizione genetica;
    - malattie degli organi interni Ovviamente, non tutto può essere corretto, ma ciò che può essere fatto è imperativo.
    Trattamento della malattia parodontale a casa
    La malattia parodontale può essere curata a casa da sola in queste aree:
    - trattamento con l'uso di medicine tradizionali.
    - L'uso di un ricco arsenale di metodi di medicina tradizionale.
    - medicine omeopatiche
    - Integratori vitaminici e minerali.
    Farmaci per combattere la malattia parodontale a casa
    Dentifricio da malattia parodontale, che consiste in componenti naturali a base di erbe (camomilla, ortica, salvia, erba di San Giovanni, ecc.) E componenti medici: per combattere il tartaro - tetrapirofosfato di potassio; ridurre la soglia di sensibilità dei denti - citrato di sodio, nitrato di potassio, cloruro di stronzio.
    Unguenti, gel e balsami a base di eparina, lidocaina, propoli e altri principi attivi con proprietà antinfiammatorie, analgesiche, antisettiche e antimicrobiche: Holisal, Metrogil Dent, Kamistad, Asepta. Aerosol Hexoral. Il suo effetto antimicrobico è eccellente non solo per il trattamento delle malattie della gola, ma anche per la parodontite.
    Collutorio "Forest Balsam", "Green Pharmacy", "Colgate", ecc.
    Gidroperit. Risciacquare la bocca con una soluzione (1 compressa per 1 bicchiere d'acqua - sciogliere).
    Trattamento dei rimedi popolari per la malattia parodontale
    La medicina tradizionale offre una vasta selezione di farmaci e metodi per il trattamento della malattia parodontale, quindi, scegliere le migliori ricette per se stessi non sarà difficile. Ecco alcuni dei più popolari ed efficaci.
    Crauti. È necessario masticare lentamente e a lungo cavolo e succo di sciacquare i denti.
    Sale (cucina ordinaria o mare). Massaggiare le gengive con sale fine o forte soluzione salina. Può essere combinato con soda commestibile.
    Infuso di calamo: 0,5 tazze di radici di calamo essiccate più 0,5 litri di vodka per insistere e sciacquarsi la bocca.
    Infuso di propoli: 20 g di propoli più 0,5 litri di vodka insistono e sciacquano la bocca.
    Piantaggine. In estate, devi masticare foglie di piantaggine fresche due o tre volte al giorno.
    Decotti di erbe per il risciacquo: camomilla, corteccia di quercia, bruciato, calendula, erba di San Giovanni, ecc.
    Perossido di idrogeno. Risciacquare i denti e massaggiare le gengive.

    Rimedi omeopatici nella lotta contro la malattia parodontale
    Trattamento aggiuntivo nella lotta contro la malattia parodontale. L'azione dell'omeopatia è progettata per eliminare i sintomi spiacevoli della malattia parodontale, come ad esempio:
    denti traballanti;
    gengive sanguinanti o allentate;
    aumento della salivazione;
    alito cattivo
    I farmaci omeopatici sono selezionati individualmente, ma ci sono diversi tipi che puoi acquistare liberamente (senza prescrizione medica) in farmacia:
    "Acidum nitricum 6";
    "Fosforo 6"; "
    Yodium 6 ";
    "Natrium carbonicum 6";
    "Silicea 6".
    Vitamine con malattia parodontale
    È possibile utilizzare qualsiasi complesso di vitamine e minerali, ma è auspicabile che siano presenti i seguenti componenti:
    Vitamina B1, B6, B12, C, A, E;
    acido folico;
    beta carotene;
    quercetina;
    zinco, calcio, selenio.
    Prevenzione della malattia parodontale
    La malattia parodontale è una malattia che è più facile da prevenire che curare. Pertanto, è necessario rispettare alcune semplici regole, soprattutto perché queste misure aiuteranno ad evitare altri problemi dentali.
    Spazzolino da denti. Ci sono pennelli speciali per combattere il problema della malattia parodontale, che sono anche usati per massaggiare le gengive. Il pennello corretto dovrebbe essere composto da morbidi villi. A proposito, ogni 3-6 mesi il pennello deve essere cambiato.
    Dentifricio. Scegli una pasta speciale che include ingredienti naturali, senza particelle abrasive.
    Massaggio alle gengive - migliora la circolazione sanguigna. Puoi usare gel o oli speciali (essenziali, vegetali, ad esempio, olivello spinoso o abete). Il massaggio può essere fatto con le dita o con l'aiuto di un irrigatore (un dispositivo per pulire le tasche delle gengive e gli spazi interdentali).
    Risciacquare la bocca. Puoi comprare tinture già pronte o prepararle da te, e dopo ogni pasto o anche un semplice spuntino, sciacqua i denti.
    Dieta. Svolge un ruolo importante. Se possibile, dovresti escludere i dolci e le bevande gassate. Quando la malattia parodontale fermenta i latticini aiutano molto, perché contengono molto calcio. È necessario masticare cibi più solidi, verdure fresche, frutta, mordendo piccoli pezzi e masticandoli accuratamente (un meraviglioso massaggio delle gengive e un detergente naturale per placche dentarie!).
    Ricevimento dal dentista
    In caso di eventuali cambiamenti nei denti o disagio nella cavità orale, è consigliabile consultare un dentista o un parodontologo. Non puoi definirti una diagnosi, figuriamoci auto-medicare. Solo il medico dopo l'ispezione emetterà il verdetto finale e aiuterà a determinare i metodi di trattamento a casa.
    Inoltre, è consigliabile visitare il dentista per la correzione delle procedure e delle osservazioni mediche: ci sono cambiamenti positivi, continuare le procedure e continuare a introdurre nuovi farmaci, ecc.

    Passo preventivo: selezioniamo il dentifricio

    I dentifrici curativi per la malattia parodontale sono progettati per combattere l'infiammazione delle gengive e il loro sanguinamento. La composizione di queste paste combina efficacemente componenti antibatterici, minerali, estratti di erbe che sono in grado di fornire igiene orale, eliminando i batteri e prevenendo la formazione di placca.

    I dentifrici curativi non sono usati come mezzo principale di terapia, ma vengono usati insieme a preparazioni mediche e altre procedure.

    Se la pasta viene usata come unico metodo per combattere la malattia parodontale, l'effetto sarà espresso solo mascherando i sintomi, riducendo la loro gravità, mentre la malattia progredirà senza manifestazioni luminose.

    1. Foresta - contiene clorofilla, vitamine, concentrato di pino carotene, resina; ha un effetto curativo, emostatico, antinfiammatorio, deodorante, inibisce la vitalità dei virus; L'effetto terapeutico si ottiene dopo diversi giorni di uso quotidiano.
    2. Auromera - pasta dal gusto gradevole, ricca di estratti di piante utili; effetto benefico sul tessuto orale.
    3. Camomilla - agente antinfiammatorio astringente, i cui componenti principali sono estratti di camomilla e iperico.
    4. Perle - pasta per pazienti con malattia parodontale, riducendo la sensibilità dello smalto dei denti.
    5. Malattia parodontale - uno strumento che ha un numero di antisettici, estratti di menta e salvia, fluoruro di sodio.
    6. Pomorin - ha una varietà di sali nella composizione, concentrato di acqua minerale, che migliora i processi metabolici, riduce l'infiammazione e scioglie il muco.

    Uso di unguenti

    Per il trattamento della malattia parodontale a casa, vengono utilizzati unguenti, con l'aiuto del quale viene ripristinato il flusso sanguigno nei vasi, viene eliminata l'infiammazione:

    1. Unguento eparina migliora le condizioni delle gengive e ha un effetto antinfiammatorio attivo. Nel processo di terapia, l'aderenza delle piastrine alle pareti dei vasi sanguigni è ridotta, la microcircolazione dei processi tissutali viene normalizzata e i componenti minerali e vegetali che compongono l'unguento contribuiscono alla compattazione dei vasi sanguigni e attivano il sistema immunitario.
    2. Holisal. Unguento profumato all'anice, che non ha controindicazioni, fornisce un effetto anti-infiammatorio, anti-batterico, antivirale, ha effetto analgesico. Il farmaco è approvato per l'uso nei bambini e nelle donne in gravidanza.
    3. Levomikol. Un farmaco con un antibiotico usato in casi gravi e trascurati. Le applicazioni con unguenti contribuiscono alla riparazione dei tessuti, alla guarigione delle ferite e alla distruzione dei batteri patogeni.
    4. Solkoseril. Il farmaco aumenta lo scambio di ossigeno nei tessuti delle gengive, cura l'infiammazione delle aree colpite.
    5. Levocin - unguento con il contenuto di cloramfenicolo, ha un effetto analgesico sulla malattia parodontale.

    Farmaci raccomandati in forma di compresse

    La base per il trattamento della malattia parodontale è un metodo antifungino, quindi, nel processo di trattamento, l'assunzione di antibiotici che distruggono il numero massimo di batteri è inevitabile.

    L'assunzione di droghe può essere iniziata solo dopo aver consultato il dentista e l'esame necessario, compresa una radiografia della mandibola e dei test, compresa l'analisi batterica, il cui risultato mostrerà la sensibilità dei batteri all'interno del corpo all'antibiotico.

    Quando la malattia parodontale prescrive i seguenti strumenti:

    1. La lincomicina è un agente antimicrobico efficace. Tipicamente, il trattamento dura 2 settimane, ma con gravi lesioni parodontali, la sua durata aumenta. I mezzi di ricezione senza consulenza medica sono severamente proibiti a causa del possibile sviluppo di disbiosi, danni medici al fegato e ai reni.
    2. Il trichopolum è un farmaco che distrugge attivamente i batteri che hanno causato lo sviluppo della malattia parodontale. La sua ricezione indipendente è piena di fallimenti nel corpo.
    3. Vitamine e oligoelementi. Complessi curativi ricchi di ferro e calcio, selenio e zinco. Le vitamine dei gruppi B, P e C contribuiscono alla rigenerazione parodontale, riducono le gengive sanguinanti e le rafforzano. La vitamina A e l'acido folico ripristinano i processi metabolici nei tessuti circostanti i denti.
    4. Farmaci immunomodulatori La loro nomina è necessaria in vista del deterioramento della salute generale del paziente. Significa che Imudon, Timogen, Prodigiosan, Timalin stimolano la riparazione dei tessuti, il sistema immunitario, inibiscono lo sviluppo di processi infiammatori. Un forte effetto derivante dall'uso di immunomodulatori viene raggiunto in una fase iniziale della malattia parodontale.

    Gel curativi: un colpo al cuore della malattia

    La terapia dei gel della malattia parodontale, somministrata sotto le gengive, è particolarmente efficace. I capillari diventano forti ed elastici, il gonfiore delle gengive viene rimosso e sulla loro superficie si forma un film sottile che prolunga l'effetto terapeutico.

    • Troxevasin - riduce la fragilità capillare, allevia il gonfiore delle gengive, aumenta il tempo di remissione dopo il trattamento;
    • Metrogyl Denta è un potente antisettico contenente una combinazione di clorexidina e metronidazolo; il gel viene applicato alle gengive o inserito nelle tasche parodontali; proibito per l'uso da parte di bambini sotto i 6 anni e donne incinte;
    • Elgifluor ed Elugel - droghe con un alto contenuto di clorexidina, vengono iniettati sotto le gengive.

    Risciacquo dei prodotti

    I risciacqui migliorano la circolazione sanguigna nelle gengive, alleviano il gonfiore, guariscono le ferite.

    Il risciacquo con la malattia parodontale viene spesso praticato con tali mezzi:

    1. Condizionatore Parodontaks. Combatte l'infiammazione delle gengive e il loro sanguinamento dovuto ai composti del fluoro e ai componenti antibatterici contenuti nel prodotto. Rimuove efficacemente la placca dai denti.
    2. Splat. Risciacquo sbiancante, antibatterico e antinfiammatorio, scioglie la placca sullo smalto. Contiene estratto di foglie di biosol, polidon e ortica. È raccomandato come agente profilattico.
    3. Lakalyut. Un effetto positivo nella malattia parodontale si ottiene grazie all'antisettico attivo che fa parte del preparato e alle sostanze con effetto astringente.
    4. Presidente dei professionisti. Il risciacquo contiene antisettici, estratti di erbe, che consente di essere utilizzato da assolutamente tutte le categorie di pazienti.

    Parola di guaritori e nonne

    Nel trattamento della malattia parodontale può essere l'uso efficace dei metodi di medicina tradizionale:

    • strofinando le gengive di succo di achillea, sciacquando la bocca con infuso di eucalipto, tiglio, corteccia di quercia, spalmando i punti dolenti durante la notte con il catrame;
    • utilizzare come pasta di pulizia radice di terra di palude di calamo;
    • ridurre l'edema: tritare l'erba secca dell'equiseto, preparare un bicchiere d'acqua bollente, filtrare e bere mezzo bicchiere tre volte al giorno;
    • 3 cucchiai. Radici di Potentilla in posizione verticale versare 500 ml di acqua bollente, insistere per 4 ore e usare per lozioni e bagnoschiuma;
    • cucchiaio di vapore foglie di ortica in un thermos, lasciare fermentare e prendere 100 ml dopo un pasto;
    • inumidire un batuffolo di cotone nell'olio di olivello spinoso e applicarlo alle zone colpite due volte al giorno;
    • mescolare 3 cucchiai. sale marino e bucce di banana essiccate, aggiungere l'olio d'oliva, la densità della miscela dovrebbe essere simile alla consistenza della panna acida; strofinare le gengive, tenere premuto per 10 minuti e sputare, non è necessario risciacquare la bocca;
    • mescolare il miele, il normale dentifricio e il sale marino (pre-macinare in un macinacaffè), raccogliere il composto con il dito e massaggiare le gengive; utilizzare non più di 2-3 volte a settimana;
    • ogni giorno per 10-14 giorni, strofinare le gengive con una nuova fetta di spicchi d'aglio;
    • 20 grammi di radice secca Potentilla versare 100 ml di alcol, insistere nel buio per una settimana, agitando ogni tanto; 2 parti della tintura mescolate con 1 parte di glicerina e lubrificano le gengive infiammate.

    Uso del perossido di idrogeno

    Quando il perossido di idrogeno entra nel sangue, si decompone in ossigeno e acqua, grazie al quale le cellule si arricchiscono di ossigeno, i processi metabolici vengono accelerati e gli elementi nocivi vengono rimossi dal sangue.

    Ricette a base di perossido:

    • inumidire un tampone di cotone o garza con il 3% di perossido e asciugare le gengive all'esterno e all'interno per rafforzarle e prevenire il sanguinamento;
    • 1 goccia di perossido di idrogeno in 50 ml di acqua, assumere tre volte al giorno a stomaco vuoto per 10 giorni (lieve nausea, diarrea, rash cutaneo possibile - se i sintomi non scompaiono dopo un paio di giorni, il trattamento deve essere interrotto), dopo un intervallo di 3-4 corso di ripetizione del giorno;
    • invece del solito dentifricio: mescolare bene 3 g di bicarbonato e 10 gocce di succo di limone, aggiungere 20 gocce di acqua ossigenata e la massa risultante per pulire i denti, ma risciacquare la bocca con acqua solo 15 minuti dopo la spazzolatura;
    • 2 compresse di idroperit si sciolgono in mezzo bicchiere di acqua potabile, più volte al giorno per risciacquare a fondo la cavità orale, interessando la zona gengivale.

    E noi consigliamo...

    Per prevenire lo sviluppo della malattia parodontale, è necessario:

    • igiene orale quotidiana;
    • pulire le aree interdentali con un filo interdentale;
    • smettere di fumare;
    • rafforzare il sistema immunitario;
    • mangiare bene, dare la priorità a cibi vegetali, latticini e ricchi di fibre;
    • limitare l'assunzione di zucchero;
    • ai fini della profilassi, assumere regolarmente complessi vitaminici e minerali
    • massaggiare autonomamente le gengive (con un movimento circolare per strofinare eucalipto, olivello spinoso o olio di arancio);
    • visita regolarmente il dentista.

    Sebbene la malattia parodontale sia una malattia abbastanza grave, con un'adeguata cura del paziente e un trattamento adeguato, è possibile la remissione e il recupero a lungo termine. Visite tempestive al dentista, terapia corretta e mantenimento del corpo in condizioni soddisfacenti: questa è l'arma principale nella lotta contro la malattia e la chiave per un sorriso sano!

    Nella patogenesi della malattia parodontale giocano anche un ruolo significativo le vitamine E, A, D e il gruppo B.
    I tocoferoli (vitamina E), che possiedono un ampio spettro d'azione, hanno un effetto pronunciato sullo stato parodontale. Sono direttamente coinvolti nel redox e in altri processi metabolici, influenzano lo stato della rete capillare e dei vasi tissutali, eliminano i cambiamenti aterosclerotici nelle pareti dei vasi sanguigni. Le persone con malattia parodontale con patologia della funzione del sesso e altre ghiandole endocrine, alterati processi metabolici e redox hanno rivelato persistente carenza di vitamina E. I tocoferoli sono contenuti negli oli vegetali grassi (cotone, olivello spinoso, mais); nei frutti e semi di rosa selvatica, olivello spinoso. Una quantità significativa di vitamina E si trova negli stimmi di mais, pannocchie di mais, è anche abbastanza nel grano di segale.

    La carenza di vitamina B6 porta a cambiamenti distrofici nei tessuti parodontali: la formazione di tasche gengivali patologiche e successivamente il riassorbimento osseo, la distruzione e l'indurimento dei vasi sanguigni, i cambiamenti nelle terminazioni nervose.
    Quando l'avitaminosi B2 si rompe il metabolismo minerale nelle ossa delle mascelle. La B2-ipovitaminosi, oltre ai disturbi generali del corpo, è accompagnata dallo sviluppo di gengivite esfoliativa, dolore agli angoli della bocca, lingua secca, grave iperemia, dermatite seborroica delle pieghe naso-labiali.

    La riboflavina (vitamina B2) si trova nei piselli, nelle gemme e nel guscio dei cereali, oltre che nel lievito. L'inclusione di questi prodotti nella dieta ci consente di evitare la carenza di riboflavina nel corpo.
    Con una carenza di vitamine A e D, la malattia parodontale è accompagnata da grave osteoporosi e progressivo riassorbimento delle porzioni alveolari delle ossa. Lo scopo di queste vitamine riduce l'aggressività del processo, riduce l'intensità dei processi distruttivi nel tessuto osseo e normalizza i processi di epitelizzazione delle gengive. L'appuntamento di vitamina A con malattia parodontale è consigliabile in caso di iperplasia gengivale, aumento della desquamazione epiteliale o ipercheratosi.
    La vitamina D è efficace nei disturbi del metabolismo del fosforo e del calcio, è un mezzo per prevenire la deformazione del tessuto osseo, incluso il dentofacciale.
    Il retinolo (vitamina A) si forma nel corpo dal carotene, che si trova in carote, spinaci, lattuga, prezzemolo, cipolle verdi, acetosa, ribes nero, mirtilli, uva spina, pesche, albicocche, ecc. normalizzazione dell'equilibrio di vitamina A nel corpo.
    Vitamina K. Nel quadro clinico della malattia parodontale in pazienti con carenza di vitamina K, predominano i fenomeni di diatesi emorragica.
    La vitamina K è coinvolta nella formazione della protrombina e contribuisce alla normale coagulazione del sangue, ha un effetto coagulativo. La fonte di vitamina K per il corpo sono i cibi vegetali. Si trova in spinaci, cavolfiori, aghi di pino, pomodori verdi. Inoltre, la vitamina K è parzialmente formata dalla microflora intestinale. La carenza di vitamina K si verifica in genere quando il fegato è danneggiato o l'intestino viene assorbito (a causa di diarrea, colite ulcerosa e lesioni pancreatiche).
    Carenza di vitamina K in pazienti con aumentato sanguinamento delle gengive, è consigliabile eliminare la razionalizzazione della nutrizione. Vikasol è usato solo con una grave protrombopenia stabilita in laboratorio.