Fistola dopo l'intervento chirurgico, quanto è pericoloso e come trattarlo?

Vene varicose

La fistola dopo l'intervento chirurgico è sempre una complicazione postoperatoria. Fistola si verifica a seguito di suppurazione, infiltrazione della cicatrice. Considerare le principali cause della fistola, le sue manifestazioni, complicazioni e metodi di trattamento.

Cos'è una fistola

Una legatura è un filo usato per bendare i vasi sanguigni durante un'operazione. Alcuni pazienti sono sorpresi dal nome della malattia: pensano che la ferita dopo l'intervento chirurgico possa fischiare. Infatti, la fistola si verifica a causa della suppurazione del filamento. Una sutura di legatura è sempre necessaria, senza di essa, la guarigione della ferita e l'arresto di sanguinamento, sempre derivanti da un intervento chirurgico, non possono verificarsi. Senza una sutura chirurgica, la guarigione delle ferite non può essere raggiunta.

La fistola della legatura è la complicanza più comune dopo l'intervento chirurgico. Sembra una ferita normale. Con questo si intende il processo infiammatorio che si sviluppa nel sito della sutura. Un fattore obbligatorio nello sviluppo di una fistola è la suppurazione della sutura come risultato della contaminazione da parte dei batteri del filo. Un granuloma, un sigillo, appare intorno al sito. Come parte del sigillo si è trovato filo infetto, cellule danneggiate, macrofagi, fibroblasti, frammenti fibrosi, plasmacellule, fibre di collagene. Lo sviluppo progressivo di suppurazione conduce infine allo sviluppo di un ascesso.

Cause della formazione

Come già accennato, è la sutura che festeggia che contribuisce alla progressione del processo purulento. Una fistola si forma sempre dove c'è un filo chirurgico. Di regola, il riconoscimento di questa malattia non è difficile.

Le fistole risultano spesso dall'uso di un filo di seta. La ragione principale di questo fenomeno è l'infezione del filo con i batteri. A volte non ha grandi dimensioni e passa rapidamente. A volte una fistola si verifica pochi mesi dopo l'intervento. In rari casi, la fistola è comparsa anche dopo anni. Più spesso si verificano dopo l'intervento chirurgico sugli organi addominali. Se una fistola si verifica nel sito della ferita, questo indica che il corpo sta subendo un processo infiammatorio.

Se durante l'operazione un corpo estraneo entra nel corpo, causa l'infezione della ferita. La ragione di questa infiammazione è una violazione dei processi di rimozione del contenuto purulento dal canale fistoloso a causa della grande quantità di liquido. Se un'infezione si trova in una ferita aperta, questo può essere un ulteriore pericolo, in quanto favorisce la formazione di una fistola.

Quando un corpo estraneo entra nel corpo umano, inizia un indebolimento del sistema immunitario. Pertanto, il corpo resiste più a lungo ai virus. Individuazione prolungata di un corpo estraneo e causa suppurazione e successivo rilascio di pus dalla cavità postoperatoria all'esterno. L'infezione del filo della legatura spesso contribuisce alla formazione di una grande quantità di pus nella cavità postoperatoria.

Sintomi principali

Fistola sulla cucitura ha i seguenti sintomi:

  1. La comparsa di foche e tutti i tipi di granulazioni (il più delle volte sotto forma di un fungo) attorno a una ferita infetta. Le collinette formate come risultato del processo patologico purulento possono a volte essere calde al tatto. Questo indica che il processo purulento sta progredendo.
  2. Il sito post-operatorio della sutura si infiamma e si gonfia.
  3. Pus inizia a distinguersi dalla ferita. In rari casi, il pus può essere escreto in grandi quantità. Di regola, lo scarico di pus è piccolo.
  4. Rossore al sito della cucitura.
  5. Gonfiore, dolore acuto e prolungato nel sito di decadimento.
  6. Nella parte arrossata del corpo appare un canale fistoloso insieme al sigillo. Attraverso di esso e il rilascio di pus.
  7. Aumento della temperatura corporea (in alcuni casi fino a 39ºС).

Diagnosi e trattamento

La diagnosi corretta può essere fatta dal chirurgo solo dopo una diagnosi completa. Include tali misure:

  1. Visita medica primaria Durante tali azioni, viene valutato il canale fistoloso, la palpazione della formazione granulomatosa.
  2. Esame dei reclami dei pazienti. C'è uno studio approfondito della storia della malattia.
  3. Suono del canale (per stimarne dimensioni e profondità).
  4. Ricerca del canale di fistola per mezzo di raggi X, ultrasuoni, coloranti.

Tutti i pazienti devono essere ricordati che il trattamento dei rimedi popolari della fistola è severamente proibito. Non è solo inutile, ma anche in pericolo di vita. Il trattamento della malattia avviene solo nelle condizioni della clinica. Prima di trattare una fistola, il medico esegue un esame diagnostico dettagliato. Aiuta a stabilire l'estensione della lesione della fistola e le sue cause. I principi fondamentali della terapia sono la rimozione delle legature in via di estinzione. È necessario prendere un corso di farmaci anti-infiammatori e antibiotici.

È necessario rafforzare il sistema immunitario. Un forte sistema immunitario è la chiave per curare molte patologie. L'eliminazione della formazione è impossibile senza una regolare igiene della cavità. La soluzione di furacillina o di perossido di idrogeno viene utilizzata come liquido di lavaggio, rimuove il pus e disinfetta i bordi della ferita. L'agente antibatterico deve essere inserito solo secondo la testimonianza di un medico.

In caso di trattamento inefficace della fistola, è indicato un intervento chirurgico. Consiste nel rimuovere le legature, raschiare, bruciare. Il modo più delicato per rimuovere le legature in via di estinzione - sotto l'influenza degli ultrasuoni. Con un trattamento tempestivo e di alta qualità, la probabilità di complicanze della fistola è minima. L'insorgenza di reazioni infiammatorie in altri tessuti del corpo umano è minima.

In alcuni casi, la fistola postoperatoria può essere creata artificialmente. Ad esempio, può essere creato per l'alimentazione artificiale o l'escrezione delle feci.
[flat_ab id = "9"]

Come sbarazzarsi della fistola?

Non c'è bisogno di aspettare che si verifichi la guarigione. La mancanza di trattamento può causare un aumento della suppurazione e la sua diffusione in tutto il corpo. Il medico può utilizzare queste tecniche e fasi di rimozione della fistola:

  • sezionare il tessuto nell'area interessata per rimuovere il pus;
  • escissione della fistola, pulizia della ferita dal pus e suo successivo lavaggio;
  • rimozione della sutura cieca (se possibile);
  • se è impossibile rimuovere ciecamente il materiale da sutura, il medico effettua un secondo tentativo (l'ulteriore dissezione della zona viene eseguita per ultima, poiché questa misura può provocare ulteriore infezione);
  • la legatura può essere rimossa utilizzando strumenti speciali (questo viene fatto attraverso il canale della fistola senza ulteriore dissezione, che riduce il rischio di ulteriori infezioni secondarie);
  • si esegue il debridement della ferita (in caso di rimozione non riuscita del canale fistoloso, la ferita viene trattata con un antisettico).

Se il paziente ha una forte immunità, la fistola può guarire rapidamente e non ci sono complicazioni infiammatorie. Può autodistruggersi in casi molto rari. Solo con un processo infiammatorio di intensità minore, al paziente viene prescritto un trattamento conservativo. La rimozione chirurgica della fistola è indicata quando compare un gran numero di fistole, e anche se il deflusso del pus si verifica molto intensamente.

Ricorda che un antisettico di guarigione arresta solo l'infiammazione per un po '. Per curare la fistola in modo permanente, è necessario rimuovere la legatura. Se la fistola non viene rimossa in tempo, questo porta a un decorso cronico del processo patologico.

Quali sono le pericolose fistole bronchiali

La fistola bronchiale è una condizione patologica dell'albero bronchiale, in cui comunica con l'ambiente esterno, la pleura o gli organi interni. Si verificano nel periodo postoperatorio come conseguenza del fallimento del moncone di bronco, necrosi. Questo tipo di fistola bronchiale è una conseguenza frequente della pneumoectomia dovuta al cancro del polmone e ad altre resezioni.

I sintomi comuni della fistola bronchiale includono:

  • formazione visibile sulla pelle del petto, attraverso cui passa il pus o il muco;
  • febbre (a volte brividi);
  • perdita di appetito;
  • mancanza di respiro, a volte cianosi;
  • dolore al petto.

Se l'acqua entra in tale apertura, una persona avrà un netto attacco di tosse e soffocamento. La rimozione di una benda di pressione provoca l'apparizione dei suddetti sintomi, inclusa la perdita della voce. Tosse secca, che abbaia - a volte una piccola quantità di espettorato viscoso può essere espettorata.

Se la fistola si sviluppa sullo sfondo dell'infiammazione purulenta della pleura, allora vengono in primo luogo altri sintomi: secrezione di muco con pus, odore sgradevole di fetido, soffocamento pronunciato. L'aria viene rilasciata dal drenaggio. Forse lo sviluppo di enfisema sottocutaneo. Come complicazioni, il paziente può avere emottisi, emorragia polmonare, polmonite da aspirazione.

La connessione del bronco con altri organi causa i seguenti sintomi:

  • tossire il cibo o il contenuto dello stomaco;
  • tosse;
  • asfissia.

Il pericolo di fistole bronchiali è un alto rischio di complicanze, tra cui polmonite, avvelenamento del sangue, emorragia interna, amiloidosi.

Fistola urogenitale e intestinale

La fistola genitourinaria appare come una complicazione delle operazioni sui genitali. I messaggi più frequentemente formati sono tra l'uretra e la vagina, la vagina e la vescica.

I sintomi della fistola urinaria sono molto luminosi, ed è improbabile che una donna non possa rilevarli. Con lo sviluppo della malattia si verifica il rilascio di urina dal tratto genitale. Inoltre, l'urina può essere espulsa sia direttamente dopo la minzione, sia per tutto il tempo attraverso la vagina. In quest'ultimo caso, non esiste la minzione volontaria. Se si forma una fistola a senso unico, le donne hanno più spesso incontinenza urinaria, ma persiste la minzione arbitraria.

I pazienti sentono un forte disagio nell'area genitale. Durante i movimenti attivi tale disagio aumenta ancora di più. Il rapporto sessuale diventa quasi completamente impossibile. A causa del costante e incontrollato rilascio di urina dalla vagina, un odore persistente e sgradevole proviene dai pazienti.

Possibile fistola postoperatoria del retto. Il paziente è preoccupato per la presenza di una ferita nella zona dell'ano e il rilascio di pus da esso, fluido associato al sangue. Se il deflusso è bloccato da pus, c'è un significativo aumento nel processo infiammatorio. Durante l'aumento dell'infiammazione, i pazienti lamentano forti dolori, a volte impedendo il movimento.

La fistola influenza seriamente le condizioni generali del paziente. L'infiammazione prolungata disturba il sonno, l'appetito, la prestazione di una persona diminuisce, il peso diminuisce. A causa dell'infiammazione, può verificarsi la deformità dell'ano. Il lungo corso del processo patologico può contribuire alla transizione della fistola verso un tumore maligno - il cancro.
[flat_ab id = "9"]

Prevenzione delle malattie

Prevenire lo sviluppo della fistola non dipende dal paziente, ma dal medico che ha eseguito l'intervento. La misura preventiva più importante è la stretta osservanza delle regole di disinfezione durante l'operazione. Il materiale deve essere sterile. Prima di cucire, la ferita viene sempre lavata con una soluzione asettica.

Per sutura del materiale assorbibile applicato che non richiede rimozione: dexon o vicryl. Preferibilmente l'uso di filamenti sottili con presa minima del tessuto. Chlohexidine, Iodopirone, Sepronex e altri sono usati come antisettici per il lavaggio della ferita.

Se compaiono i primi segni di una fistola, dovresti immediatamente consultare un medico. Solo un aiuto moderno e sufficiente aiuterà a prevenire lo sviluppo di un processo purulento e altri effetti avversi e disabilità del paziente.

La fistola può passare da sola?

È possibile curare la fistola postoperatoria solo in caso di un primo riferimento a un chirurgo. La ferita stessa non guarirà. Alle prime manifestazioni, non vale la pena di ritardare una visita dal medico, altrimenti la fistola acquisirà un corso cronico. Nel corso del tempo, è persino possibile la trasformazione maligna di tale educazione. È molto difficile trattare un tumore in presenza di un processo infiammatorio cronico.

Fistola postoperatoria

La fistola è un canale patologico che collega l'organo cavo e l'ambiente esterno o due organi cavi. La fistola più comune compare dopo l'intervento chirurgico. Il trattamento di questa educazione è piuttosto lungo e doloroso. Ecco perché il paziente deve attenersi rigorosamente alle prescrizioni del medico.

Il concetto di fistola e il loro tipo

La fistola è una neoplasia cava, che in apparenza assomiglia a una ferita profonda. In accordo con le caratteristiche dello sviluppo dei tumori, possono essere:

  • Gubovidnymi. In questo caso, si osserva la fusione di fistole e pelle, nonché del tessuto muscolare. La rimozione della fistola viene eseguita utilizzando il metodo chirurgico.
  • Completa. È caratterizzato dalla presenza di due uscite, che offre la possibilità della lotta più efficace contro il processo infiammatorio.
  • Tubolare. Si tratta di un canale completamente formato da cui è presente una costante escrezione di feci, pus e muco.
  • Incompleta. La neoplasia è caratterizzata da un'uscita, la cui posizione è la cavità addominale. Con questo tipo di fistola, la microflora patogena si moltiplica e l'infiammazione diventa più acuta.
  • Granulazione. Con questo tipo di fistola si forma il tessuto di granulazione. Con questo processo patologico, si osservano spesso edema e iperemia.

Solo un medico sa che una tale fistola dopo l'intervento chirurgico. Uno specialista, dopo aver effettuato una diagnosi appropriata, sarà in grado di determinare il tipo di educazione che influenzerà positivamente il processo di trattamento.

Cause di

Le fistole postoperatorie possono svilupparsi per una serie di motivi. Molto spesso, la patologia viene osservata sullo sfondo di un processo infettivo che penetra nel corpo umano attraverso punti e ferite. Dopo l'intervento, il corpo umano può rifiutare il filo, il che è spiegato dall'intolleranza dei suoi componenti. In questo contesto, appare una fistola postoperatoria. Lo sviluppo di tumori può essere diagnosticato in presenza di altri fattori provocatori, tra cui:

  • Alta reattività immunitaria;
  • Età avanzata;
  • Infezione cronica specifica;
  • Infezione ospedaliera;
  • Malattie oncologiche

Se il corpo umano riceve vitamine e minerali in quantità insufficienti, questo porta alla formazione di fistole. La fistola postoperatoria, il cui trattamento è molto lungo, appare in caso di disturbi metabolici - diabete, sindrome metabolica, obesità.

Prima di trattare una fistola dopo l'intervento, è necessario determinare la causa della sua insorgenza. La terapia patologica dovrebbe essere diretta alla sua eliminazione.

sintomatologia

Le fistole dopo l'intervento sono caratterizzate dalla presenza di alcuni segni. Inizialmente, un sigillo appare sulla pelle intorno alle dimensioni. Con la sua palpazione c'è dolore. Ad alcuni pazienti viene diagnosticata la comparsa di collinette pronunciate, che è il rilascio di infiltrazione. Il rossore della pelle può essere osservato nel sito di infezione della cicatrice.

Il processo patologico è spesso accompagnato da un forte aumento della temperatura corporea. Ciò è dovuto al verificarsi del processo infiammatorio nel corpo umano. Per portare la temperatura a un ritmo normale è impossibile. Le fistole sono accompagnate da un processo purulento. Con il trattamento tardivo della patologia, la dimensione dell'ascesso aumenta in modo significativo. I pazienti sono osservati stringendo aperture fistolose per un certo periodo. Successivamente, si osserva lo sviluppo dell'infiammazione.

Le fistole sono caratterizzate dalla presenza di alcuni segni. Quando compaiono, i pazienti sono invitati a consultare urgentemente i medici. Il trattamento precoce della malattia eliminerà la possibilità di effetti collaterali.

Caratteristiche della terapia

Il trattamento della fistola dopo l'intervento chirurgico nella maggior parte dei casi richiede l'intervento chirurgico. Inizialmente, il campo chirurgico viene trattato con speciali soluzioni antisettiche, che eliminano la possibilità di infezione. La chirurgia richiede una terapia locale. Affinché il chirurgo trovi rapidamente il decorso della fistola, è l'introduzione della soluzione colorante.

Il chirurgo rimuove la fistola con un bisturi. Tutte le altre azioni di specialisti sono mirate a fermare il sanguinamento. Successivamente, si raccomanda di lavare la ferita con una soluzione con effetto antisettico. Le suture postoperatorie vengono applicate alla ferita. In questo caso, si consiglia di utilizzare il drenaggio attivo.

Il trattamento della fistola postoperatoria richiede l'uso non solo di un intervento chirurgico, ma anche di farmaci appropriati. Nella maggior parte dei casi, ai pazienti vengono prescritti antibiotici e farmaci antinfiammatori:

Per accelerare il processo di guarigione delle ferite, si raccomanda l'uso di unguento Troxevazine o Methyluracil. Consigliato anche l'uso di farmaci di origine vegetale, - aloe, olio di olivello spinoso, ecc.

Per quanto tempo la guarigione della fistola dopo l'intervento chirurgico dipende direttamente dalle caratteristiche del periodo di riabilitazione. I pazienti sono raccomandati procedure di igiene quotidiana nella zona dell'operazione. Si consiglia al paziente di decontaminare quotidianamente le cuciture con preparazioni speciali. La dieta del paziente dovrebbe essere ricca di fibre, che eliminerà la possibilità di costipazione. Nel periodo postoperatorio, si raccomanda l'eliminazione di uno sforzo fisico intenso. Da un lungo lavoro in posizione seduta deve essere abbandonato per tre mesi.

Come appare una fistola dopo l'intervento chirurgico, solo un medico lo sa. Ecco perché, in caso di neoplasia, è necessario cercare l'aiuto di un medico che determinerà il tipo di educazione e prescriverà una terapia razionale.

Quante fistole guariscono

Importante sapere! Con un buon drenaggio e deflusso dell'essudato, i sintomi della malattia non possono disturbare il paziente per molto tempo. Il paziente non si accorge di essere malato.

Il dolore si verifica solo quando si accumula pus in una delle tasche, nel tessuto sottocutaneo o nella cavità del retto. Ciò provoca sintomi di intossicazione (febbre, debolezza), che aumenta ulteriormente il dolore. La pelle del perineo si arrossa e si ispessisce. Il paziente non può andare in bagno per molto tempo per sedersi e camminare, poiché questo aumenta la sindrome del dolore.

Fistola dopo chirurgia addominale

Le operazioni sull'addome sono suddivise in cavitarie (con penetrazione nella cavità addominale) e superficiali, minimamente invasive (non interessano la cavità addominale, le manipolazioni operative vengono eseguite sulla superficie della parete addominale). Le fistole postoperatorie profonde che si formano dopo le operazioni addominali sono le più difficili.

  • Fistola dopo appendicite, ostruzione intestinale e ascesso epatico appartengono a passaggi fistolosi addominali. Alcune settimane hanno formato fistole patologiche caratterizzate da dolore. Il trattamento dipende dalla presenza o dall'assenza di un focolaio purulento di infezione nella ferita. Durante l'operazione, le vecchie legature vengono rimosse, le pareti del percorso fistoloso sono asportate e nuovi punti sono sovrapposti.
  • Le fistole superficiali collegano il tessuto adiposo sottocutaneo con l'ambiente esterno e non intaccano la cavità addominale, e quindi il loro trattamento non causa grosse difficoltà. Questo gruppo include fistole che si formano dopo un'operazione per un'ernia ombelicale, un'ernia della linea bianca dell'addome. Il trattamento è in un'unica fase, l'escissione simultanea di tessuti suppurativi e la plastica della pelle viene eseguita.

Fistola esterna dell'uretra

Una patologia comune dell'infanzia è l'ipospadia. Quindi in medicina designano una malformazione congenita in cui l'apertura dell'uretra non si trova sulla sommità della testa del pene, ma sulla sua superficie inferiore. Di regola, una malformazione è combinata con altre anomalie nello sviluppo dei genitali, che richiede un'operazione complessa.

La fistola dopo l'intervento di ipospadia è una frequente complicanza. La fistola collega la cavità dell'uretra con l'ambiente esterno e quindi la minzione diventa impossibile. Il trattamento di questa patologia inizia con tecniche minimamente invasive: cauterizzazione con nitrato d'argento. Tale trattamento produce fistola di diametro microscopico. Con l'inefficacia del trattamento conservativo e in presenza di un ampio canale fistoloso, viene eseguita un'operazione.

trattamento

Il trattamento è solo operativo. Ai pazienti viene mostrata un'operazione durante la quale le pareti e la bocca del canale fistoloso vengono asportate, dopo di che la ferita risultante viene suturata. Se la fistola collega la cavità dell'ascesso con l'ambiente esterno, quindi eseguire prima la riabilitazione di una messa a fuoco purulenta, la ferita viene eseguita in modo aperto. L'ultimo stadio chiude la fistola patologica.

Raccomandazioni per lo stile di vita dopo l'intervento chirurgico:

  1. Combattere la stitichezza - nella dieta includere il più possibile verdure, frutta e bacche (prugne). Esclude i cibi irritanti, le bevande gassate, che contribuiscono alla formazione di stitichezza.
  2. Procedure quotidiane di igiene della superficie della ferita. La pulizia e la disinfezione delle articolazioni devono essere eseguite ogni giorno.
  3. L'attività fisica pesante, il lavoro sedentario lungo per almeno tre mesi sono esclusi.

Dieta dopo la chirurgia della fistola

La principale garanzia di successo nel trattamento e nella prevenzione della ricorrenza delle fistole è la lotta contro la stitichezza e il sollievo dell'atto di defecazione. Qualsiasi tensione nella parete addominale e un aumento della pressione intra-addominale contribuiscono alla divergenza delle cuciture e alla formazione di fistole ripetute della legatura.

Nella dieta includono cibi ricchi di fibre: verdure, bacche, frutta. Prugne, barbabietole bollite, succhi di verdura hanno un buon effetto lassativo. Il giorno in cui hai bisogno di bere almeno 2,5 litri di liquido. Al primo segno di stitichezza prendi i lassativi.

Informazioni importanti! Per la prevenzione della stitichezza, tutti i cibi gassosi (pane di grano, cavoli, legumi, latticini), soda, spezie e altri alimenti irritanti vengono rimossi dal menu.

I pasti sono al vapore, le verdure sono bollite. Una tale dieta contribuisce al rapido recupero e alla guarigione della cicatrice postoperatoria.

Video utile: come si presenta una fistola dopo l'intervento?

Ricorrenza della fistola

La ricaduta della malattia si verifica quando la dieta non viene seguita, le regole igieniche, dopo uno sforzo fisico intenso o dopo un lungo lavoro sedentario. La recidiva è accompagnata dal ritorno di tutti i sintomi precedentemente disturbati dal paziente. Il trattamento con recidiva viene eseguito in un ospedale chirurgico. Dopo l'intervento chirurgico, devi essere particolarmente attento a seguire le raccomandazioni e lo stile di vita.

Come si presenta una fistola dopo l'intervento chirurgico?

Dopo l'intervento chirurgico, può verificarsi una fistola per molte ragioni. Di solito appare dopo la chirurgia addominale e tubulare. La fistola può non guarire a lungo, portando alla sconfitta di molte parti del corpo e in alcuni casi alla formazione di tumori maligni. La formazione di una ferita non cicatrizzante indica che un processo infiammatorio si verifica nel corpo.

Cause della fistola dopo l'intervento chirurgico

Se durante l'intervento chirurgico un corpo estraneo entra nel corpo, causando infiammazione e infezione, possono iniziare le complicanze postoperatorie. Ci sono molte ragioni per questo. Uno di questi è una violazione della rimozione delle masse purulente dal canale della fistola. L'insorgenza del processo infiammatorio può essere dovuta alla difficoltà del rilascio di masse purulente a causa della ristrettezza del canale, la presenza nel fluido di drenaggio dei prodotti del corpo sottoposti a intervento chirurgico. Inoltre, le ragioni per la formazione di ferite postoperatorie non guarenti possono essere operazioni scorrette e entrare in una ferita aperta di infezioni.

Il corpo estraneo che è entrato nel corpo umano inizia a essere respinto. Il risultato è un indebolimento del sistema immunitario, l'organismo cessa di resistere alle infezioni. Tutto ciò ritarda il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico e causa l'incapsulamento - infezione dell'organo operato. Inoltre, un corpo estraneo nel corpo causa suppurazione, che funge da fattore aggiuntivo che interferisce con la guarigione della sutura. Tali casi includono ferite da arma da fuoco, fratture chiuse e altre lesioni al corpo. Le fistole delle legature si verificano quando il corpo respinge i fili che tengono insieme i bordi della ferita.

L'aspetto di una fistola alla sutura può verificarsi sia nei primi giorni dopo l'operazione, sia dopo molti anni. Dipende dalla gravità del processo infiammatorio e dalla profondità dell'incisione tissutale. La fistola può essere sia esterna (che esce in superficie e in contatto con l'ambiente esterno) che interna (il canale della fistola quindi entra nella cavità d'organo).

La fistola postoperatoria può essere creata artificialmente. È introdotto nel sistema digestivo per l'alimentazione artificiale del paziente. Fistola artificiale del retto è formata per la rimozione liscia delle masse fecali.

Le fistole del corpo umano possono essere formate in varie malattie croniche o acute che richiedono un intervento chirurgico urgente.

Quando un organo, un tessuto osseo o muscolare di una cisti o un ascesso (con l'ulteriore aspetto del canale fistoloso) si verifica nella cavità, i medici rieccitano la sutura. Se l'infiammazione non viene eliminata, l'infezione diventa più grave e porta alla comparsa di nuove fistole.

Tipi di fistole postoperatorie

La fistola della legatura si forma dopo l'imposizione di suture non assorbibili e con ulteriore suppurazione delle cuciture. Esistono fino alla completa rimozione delle suture chirurgiche e sono in grado di non guarire per un tempo sufficientemente lungo. La fistola risultante dall'infezione del tessuto è una conseguenza della non conformità con le regole del trattamento antisettico della cucitura o successiva divergenza delle cuciture.

Le fistole del retto o del sistema urogenitale portano a un deterioramento delle condizioni generali del corpo. L'escrezione di feci e urina è accompagnata da un odore sgradevole, che dà a una persona molti inconvenienti. La fistola bronchiale è una complicanza della chirurgia per rimuovere una parte del polmone. Mentre non ci sono modi più perfetti per suturare i bronchi.

Metodi di trattamento della fistola postoperatoria

In presenza di forte immunità e assenza di infezione del tessuto operato, il periodo di recupero è completato con successo. Tuttavia, in alcuni casi, la cucitura potrebbe essere infiammata. La fistola della legatura risultante viene trattata con metodi chirurgici. Nella diagnosi delle fistole leganti, i medici usano metodi per determinare la posizione del corpo estraneo che ha causato l'infiammazione e lo sviluppo della fistola. Tali metodi includono immagini doppie, il metodo di quattro punti e piani tangenti. All'apertura della fistola, il corpo estraneo stesso e le masse purulente vengono rimossi attraverso il suo canale.

Con un esito positivo del trattamento, l'infiammazione viene eliminata e la fistola viene rimossa. Spontaneamente, questo processo può verificarsi in casi molto rari. Questo di solito richiede molto tempo, la malattia può diventare cronica e causare gravi complicazioni. Il numero di fistole formate dipende dal numero di legature infette e dall'attività dei microrganismi patogeni. A seconda di ciò, la frequenza di periodicità del rilascio di masse purulente dal canale fistoloso cambia. La fistola della legatura è trattata sia a livello medico che chirurgico.

Si raccomanda un trattamento conservativo con una quantità minima di fistole e pus rilasciati da loro. L'essenza del trattamento è la rimozione graduale del tessuto morto che interferisce con la guarigione della ferita e la rimozione delle suture chirurgiche. Inoltre, si raccomanda al paziente di assumere farmaci che rafforzino il sistema immunitario. Per un trattamento più rapido e più efficace, sono necessari antibiotici e trattamento dell'area interessata con antisettici.

La cucitura viene solitamente trattata con perossido di idrogeno o furatsilina. Aiuta a rimuovere le secrezioni purulente, protegge la ferita dalle infezioni e ne accelera la guarigione. Durante il trattamento in degenza, viene eseguito un monitoraggio ecografico costante, che è considerato il metodo di trattamento più delicato.

L'intervento chirurgico è prescritto a pazienti con un gran numero di fistole e un deflusso abbastanza intenso di masse purulente. Questo metodo viene anche utilizzato quando c'è un corpo estraneo nel corpo e gravi complicanze postoperatorie. Per prevenire l'insorgenza di fistole legamentose dopo l'intervento chirurgico, si raccomanda di non usare fili di seta per la sutura e di osservare le misure antisettiche.

Il trattamento chirurgico di tali complicanze comporta l'escissione del canale fistoloso, la cauterizzazione o la rimozione della curetta del tessuto granulare lungo tutto il canale. Inoltre, il chirurgo rimuove il materiale di sutura in via di guarigione.

Se necessario, viene eseguita un'operazione sulla sutura per rimuoverla insieme a suture chirurgiche e fistole.

Durante l'infiammazione di una delle legature, solo una parte della cucitura viene asportata e rimossa. Dopo questo, le cuciture vengono applicate nuovamente.

Se il tempo non inizia il trattamento delle complicanze postoperatorie, possono diventare cronici e condurre il paziente alla disabilità. Il trattamento della fistola della legatura dovrebbe iniziare quando compaiono i primi sintomi.

Trattamento dei rimedi popolari fistola

Nelle prime fasi della malattia, il trattamento con metodi tradizionali può essere abbastanza efficace. Buoni risultati si ottengono dal trattamento con una miscela di vodka e olio d'oliva. La miscela deve essere usata per trattare le aree colpite. Dopo aver eseguito questa procedura, mettere una foglia di cavolo, aiutando a tirare il pus. Il corso del trattamento dura per diverse settimane, dopo di che scompare il canale fistoloso.

Fistola sulla pelle può essere curata con una miscela di aloe e succo di mummia. Mumiyo ha bisogno di immergere in acqua calda, mescolare la soluzione risultante con succo di aloe. Questo medicinale è usato sotto forma di compresse di garza. Buoni risultati sono dati e si comprime con il decotto di Hypericum. 2 cucchiai. cucchiaio di erbe secche versato un bicchiere d'acqua e portare a ebollizione. Dopo questo, il brodo viene filtrato e utilizzato per le compressioni. Le foglie fresche di Hypericum possono essere utilizzate per il trattamento. Sono posizionati sul film, che si sovrappone all'area interessata. Il corso del trattamento dura fino alla completa guarigione della ferita.

La fistola del retto può anche essere curata con metodi tradizionali. Mescolare una piccola quantità di fiori di lino, foglie di peperoncino e corteccia di quercia. La miscela deve essere cotta a fuoco basso in un forno di ottone. L'unguento finito con un batuffolo di cotone ha imbrattato le zone colpite. Il corso del trattamento dura circa 3 settimane. Lo stesso metodo può essere utilizzato nel trattamento della fistola vaginale. Questo unguento può essere preparato usando le cipolle.

Fistola legatura: come affrontare la malattia

Ogni operazione è un serio rischio per il corpo. Attualmente i medici stanno cercando di eseguire la maggior parte degli interventi chirurgici con una sutura minima dell'area della ferita. Tuttavia, anche con un'attenta osservanza di tutte le regole per la cura dell'area operativa, possono insorgere complicazioni come le fistole della legatura. Secondo le statistiche, ogni decimo paziente in età lavorativa e ogni quinto pensionato è di fronte a loro. Ecco perché è necessario conoscere i primi sintomi dell'aspetto della malattia e prestare molta attenzione alle regole di prevenzione. Così puoi proteggere te stesso e i tuoi cari dallo sviluppo di tali complicazioni.

Cos'è una fistola per legature

La fistola della legatura è una cavità infiammatoria che si forma dopo l'intervento chirurgico, in cui ci sono masse purulente. Quasi tutte le procedure chirurgiche vengono eseguite con danni ai tessuti molli del paziente. Per chiudere il difetto e garantire l'immobilità dei bordi della ferita, i medici usano punti speciali. I fili che si sovrappongono all'area danneggiata, sono chiamati legature. Sfortunatamente, spesso un tale intervento è complicato dall'aggiunta del processo infiammatorio.

Quanto tempo dopo l'operazione si è manifestata la malattia

La fistola della legatura può svilupparsi nel primo periodo postoperatorio (nei primi sette-dieci giorni dall'intervento chirurgico). Tuttavia, il suo verificarsi è associato all'infezione del materiale della sutura. Se la fistola si forma nel tardo periodo postoperatorio (l'undicesimo giorno e più tardi), allora questo è il risultato di difetti nella cura e nella legatura.

Quali tipi di procedure chirurgiche provocano lo sviluppo della fistola della legatura

Patologia simile può verificarsi sullo sfondo delle seguenti operazioni:

  1. Appendicectomia. Questa è una procedura chirurgica per rimuovere l'appendice del cieco, che si trova nella parte destra dell'addome appena sopra il pube.
  2. Taglio cesareo - un metodo per rimuovere il bambino dal corpo della madre. In questo caso, l'incisione si trova direttamente sopra il pube ei medici tagliano costantemente la pelle, il tessuto adiposo, i muscoli e l'utero. Il pericolo di sviluppo della fistola dopo questa operazione è che il pus entra direttamente negli organi riproduttivi e può causare infertilità.
  3. Mammoplastica - intervento chirurgico finalizzato ad aumentare le dimensioni del seno. Un impianto di silicone viene inserito attraverso un'incisione che si trova sotto il seno, nella zona del capezzolo o dell'ascella.
  4. Episiotomia - un'operazione per tagliare il perineo. È usato nel parto difficile (gravidanza multipla, figlio grande).
  5. La nefrectomia è una procedura chirurgica in cui viene rimosso un rene. In questo caso, l'incisione si trova nella regione lombare, in conseguenza della quale la ferita è quasi sempre sottoposta a un carico maggiore.

Galleria fotografica: la posizione delle cuciture dopo varie operazioni

Cos'è l'infiltrazione della legatura e il granuloma della legatura

Il granuloma della legatura è un'area infiammata di tessuto che è delimitata da un albero protettivo dagli organi circostanti. La sua formazione è associata a una crescita massiccia di una sostanza del tessuto connettivo che riempie l'intero spazio di un difetto.

L'infiltrazione della legatura è una cavità all'interno della quale si trovano cellule alterate e fluido infiammatorio. E 'anche possibile la presenza di pus, sangue e altre sostanze estranee.

Cause della fistola della legatura

Una patologia simile si sviluppa dopo che i microorganismi batterici entrano nella ferita. Il più delle volte si tratta di uno stafilococco, uno streptococco o Pseudomonas aeruginosa. Tuttavia, i seguenti fattori dell'organismo e dell'ambiente partecipano anche alla formazione di una fistola legatura:

  • ipotermia o surriscaldamento al sole;
  • infezione da sutura;
  • disinfezione insufficiente della pelle durante l'intervento chirurgico;
  • malattie trasmissibili batteriche o virali (raffreddore, influenza, ARVI);
  • peso corporeo estremamente basso o troppo alto;
  • la presenza di formazioni maligne o benigne;
  • beri-beri;
  • reazione allergica ai componenti del filamento;
  • vecchiaia del paziente;
  • condizione postpartum;
  • cattiva alimentazione con mancanza di proteine ​​o grassi;
  • altre lesioni.

Come fa la formazione di una patologia simile

L'immagine sintomatica dello sviluppo della fistola della legatura è abbastanza tipica e non differisce da una varietà particolare di sintomi. Alcuni giorni o settimane dopo l'intervento, la vittima inizia a sentire dolore nell'area della ferita. Spesso, è accompagnato da gonfiore e arrossamento: la cucitura sembra gonfia, i fili cambiano colore. La pelle diventa calda e rosa brillante, quando si fa clic su di essa rimane un'impronta bianca.

Il rossore della sutura dopo l'intervento chirurgico è considerato un segno sfavorevole.

Alcuni giorni dopo, emorragie del tipo di lividi grandi e piccoli compaiono nell'area del danno. Allo stesso tempo, il carattere della scarica dalla ferita cambia: da giallastro, incolore o sanguinoso, diventa purulento. Allo stesso tempo, il colore cambia in verde e si genera un odore sgradevole, che viene fornito da batteri esistenti. I pazienti lamentano forti dolori e un aumento della quantità di dimissione quando vengono pressati. La pelle vicino alla zona interessata acquista edema denso, diventa calda e tesa, i punti possono eruttare e ferire il tessuto circostante.

Cronico e asintomatico per questa patologia è abbastanza raro. Il più delle volte si verifica nelle persone anziane, che è associata a una violazione della velocità dei processi metabolici nel corpo.

Con ulteriore progressione la ferita diventa purulenta.

Con un decorso più grave della malattia, i sintomi di intossicazione generale aumentano gradualmente:

  • nausea e vomito, non associati ai pasti;
  • mal di testa e vertigini;
  • perdita di appetito;
  • aumento della temperatura corporea fino a 37-40 gradi;
  • prestazione diminuita;
  • aumento della fatica;
  • disturbi del sonno dovuti a dolore e frequenti risvegli;
  • nervosismo, irritabilità e altri cambiamenti nello stato mentale.

In alcuni casi, le lacrime del canale purulento e le ferite autopulenti. Quindi puoi vedere il passaggio formato - una fistola. Nell'ultima fase, la formazione di una tale malattia può essere complicata dall'aggiunta di emorragia massiva da vasi danneggiati. Le condizioni del paziente si stanno rapidamente deteriorando, lui perde conoscenza e necessita di una rianimazione immediata.

Metodi per diagnosticare la malattia

A un primo sguardo, un medico esperto sarà in grado di sospettare lo sviluppo della fistola della legatura di un paziente. Per fare questo, ha solo bisogno di ispezionare l'area di danno e valutare le condizioni delle cuciture. Tuttavia, al fine di prescrivere un trattamento, è necessario ottenere informazioni più complete sulle dimensioni e sul decorso della fistola, oltre a scoprire quale microflora ha causato il suo sviluppo.

  1. Ferita da germe batteriologico Questo studio consente di scoprire il tipo di microrganismi che hanno provocato la formazione di infezione. In questo modo, è possibile determinare la loro sensibilità agli agenti antibatterici prescritti.
  2. Fistulografia. Un agente di contrasto viene iniettato nell'area della fistola, dopo di che viene presa una serie di raggi X. Tale esame aiuta i chirurghi a determinare il corso della formazione patologica e sceglie il metodo della sua correzione. Il contrasto aiuta a tracciare il decorso della fistola e il suo inizio.
  3. La diagnosi ecografica rivela la presenza di complicanze così gravi come l'accumulo di pus nei tessuti molli. Sullo schermo, c'è una formazione scura di forma irregolare.

Quali metodi di trattamento aiutano a sbarazzarsi della malattia?

La fistola della legatura è una patologia che è soggetta a frequenti recidive. Ecco perché la terapia dura molto a lungo e richiede un atteggiamento responsabile non solo dal medico, ma anche dal paziente stesso. Nella fase iniziale, i medici prescrivono farmaci locali per il trattamento delle ferite esterne. In questo caso, il paziente deve apparire ogni due giorni su fasciature o almeno una volta alla settimana mostrare una sutura al medico curante (quando non è possibile andare costantemente all'ospedale). Se il processo patologico continua a progredire, vengono prescritti farmaci di un'azione più generale che influenzano lo stato dell'intero organismo. L'intervento chirurgico viene effettuato in assenza di dinamiche positive dal trattamento conservativo entro una settimana e mezzo o due settimane.

Non dimenticare che con operazioni ripetute c'è anche il rischio di una fistola legatura. È necessario prendersi cura della ferita secondo gli stessi principi dell'operazione chirurgica primaria.

Patologia della terapia farmacologica

Il trattamento della fistola della legatura con mezzi conservativi è l'uso di preparati farmaceutici di effetti locali e generali. Non solo possono sbarazzarsi dei sintomi della malattia, ma anche eliminare completamente la causa che ha provocato lo sviluppo della malattia.

Ricorda che senza le prescrizioni mediche, l'uso di qualsiasi farmaco è severamente proibito. Nella mia pratica, ho incontrato un paziente che ha iniziato autonomamente a prendere agenti antibatterici senza familiarizzare con il contenuto delle istruzioni. Ha anche sofferto di malattie cardiovascolari, in cui esiste una lista piuttosto limitata di farmaci che possono essere utilizzati. Nel tentativo di recuperare più velocemente, il paziente ha anche ripetutamente superato il dosaggio del farmaco antibatterico. Ciò ha portato allo sviluppo di gravi complicazioni: l'uomo è caduto in uno stato comatoso, dal quale i medici dell'unità di terapia intensiva hanno dovuto ritirarlo. La situazione si è conclusa bene, ma la vittima ha acquisito una profonda disabilità a causa dei suoi esperimenti. Ecco perché i medici consigliano molto attentamente la scelta dei farmaci.

Mezzi per il trattamento locale della fistola legatura:

  1. Le soluzioni antisettiche sono progettate per trattare la superficie della ferita. Non solo possono rimuovere i resti di grasso, sangue, ichore e secrezioni purulente dalla pelle, ma anche uccidere la maggior parte dei microbi dannosi. A tal fine, Miramistina, clorexidina, perossido di idrogeno, furacilina, manganese sono più spesso utilizzati.
  2. Unguenti curativi che migliorano la circolazione sanguigna e accelerano il processo di rigenerazione. Il mezzo più comune: Bepanten, Rescuer, Dexpanthenol, Pantoderm.
  3. I gel anti-infiammatori riducono la gravità dell'edema, aiutano a combattere il prurito e alleviare il dolore. I più comunemente usati sono: Diclofenac, Neise, Nimesulide, Ibuprofen, Ketorol, Ketorolac.

Galleria fotografica: preparativi per il trattamento locale delle ferite

Farmaci per terapia generale:

  1. Gli antibiotici hanno un'attività antimicrobica pronunciata e causano la morte di tutti i batteri. A tale scopo, utilizzare: Claforan, Tetraciclina, Vibramitsin, Keiten, Augmentin, Unazin, Azlocillin, Zinnat, Aztreonam, Imipenem, Vancotsin, Rondomitsin.
  2. I farmaci anti-infiammatori steroidei sono ormoni che riducono l'effetto delle tossine batteriche sul corpo, alleviano il rossore e il gonfiore dei tessuti molli. Uso accettabile Idrocortisone, Cortef, Latikorta, Deksony.
  3. I complessi vitaminici e minerali accelerano il processo di guarigione e ripristinano il bisogno del corpo di alcune sostanze. Il più usato: Complivit, calcio D3-Nikomed, Aevit, Vitrum, Supradin.

Galleria fotografica: farmaci per effetti sistemici sul corpo

Trattamento chirurgico della fistola della legatura

La terapia conservativa non è sempre un metodo efficace per una tale malattia. Se la malattia progredisce costantemente, i medici decidono sulla necessità dell'intervento re-chirurgico. È condotto alle seguenti condizioni:

  • aggiunta di complicazioni purulente;
  • un forte deterioramento delle condizioni del paziente;
  • mancanza di effetto dalla terapia conservativa;
  • sutura dentizione.

Controindicazioni alla chirurgia:

  • la necessità di stabilizzare la vittima;
  • troppo vecchio o troppo giovane;
  • reazione allergica acuta ai componenti dell'anestesia.
L'escissione tissutale è necessaria per prevenire il ripetersi della fistola.

L'operazione viene eseguita in più fasi:

  1. I medici anestetizzano l'area dell'intervento previsto. La scelta della tecnica di anestesia (generale o locale) dipende dalla posizione della sutura e dalle sue dimensioni. Il campo chirurgico viene trattato con una soluzione di alcool e iodio.
  2. Usando un bisturi e una pinzetta, rimuovere il vecchio materiale di sutura, parallelamente a questo, espandendo l'area dell'incisione. Successivamente, i medici studiano le condizioni della ferita, la presenza di soffi e ulcere purulente, se necessario, aggiungono materia colorante (questo consente di determinare il decorso della fistola).
  3. Usando l'aspirazione a vuoto, i chirurghi rimuovono l'accumulo di sangue, fluido linfatico e chiazze di tessuto morto. Scalpello escisso formata da fistola.
  4. Usando un'altra sutura, la ferita è chiusa. Se necessario, un sottile tubo di gomma è posto in uno dei suoi angoli - un drenaggio attraverso il quale scorre il contenuto. Le cuciture sono chiuse con una medicazione sterile con un unguento curativo.

Come prendersi cura di un sito di suppurazione

Per evitare l'adesione di un'infezione secondaria e proteggere il corpo dallo sviluppo di complicazioni purulente, è necessario monitorare la pulizia della ferita. Per i primi giorni dopo l'intervento chirurgico, un'infermiera sotto la supervisione di un medico si occupa del trattamento della medicazione e della sutura. Ma in alcuni casi, il paziente deve prendersi cura della ferita chirurgica fin dall'inizio. Ecco perché è necessario osservare le seguenti fasi di elaborazione:

  1. Lavati le mani con acqua e sapone, quindi asciugale con un tovagliolo di carta (questo aiuterà a ridurre al minimo il numero di batteri). Disinfettare i palmi e le dita con un antisettico.
  2. Trattare la pelle intorno alla ferita con acqua e tamponi di cotone. Puoi usare gel senza profumo di alcol. Se necessario, pulire anche la pelle con un antisettico senza toccare le cuciture.
  3. Rimuovere con attenzione la benda. Dovrebbe essere fatto con movimenti morbidi e inaffidabili, poiché i jerk possono danneggiare i tessuti circostanti. Se c'è un ammollo di sangue e sangue, è permesso immergere la medicazione in un antisettico o in acqua naturale.
  4. Utilizzando una piccola garza, pulire uniformemente la superficie della cucitura. Prova a rimuovere lo sporco e il sangue secco. Continua a lavare fino a quando la ferita è pulita.
  5. Applicare una benda con l'unguento prescritto e avvolgerla delicatamente con una benda elastica. Allo stesso tempo, cerca di non allungare eccessivamente il tessuto molle.
State estremamente attenti: alcune azioni possono causare un deterioramento della cucitura

Cosa è severamente vietato fare durante il periodo di riabilitazione:

  1. Visita i bagni o le saune, nuota nella vasca idromassaggio. Il vapore contribuisce al rammollimento del tessuto attorno alla giuntura, a seguito della quale i fili si infittiscono e si forma una fistola ancora più profonda. Per lo stesso motivo, non applicare una piastra elettrica sulla zona interessata.
  2. Nuota in stagni pubblici, fiumi e cave. Quell'acqua non subisce un trattamento speciale ed è la fonte di molti batteri nocivi che penetrano persino attraverso la benda. Il nuoto nelle piscine è limitato a causa della presenza di candeggina, che interrompe i processi di guarigione dei tessuti molli.
  3. Utilizzare soluzioni contenenti alcol per il trattamento delle ferite senza uso medico. Tali farmaci non solo uccidono i batteri, ma danneggiano anche i vasi sanguigni più piccoli, causando sanguinamento. Ecco perché il loro uso è strettamente limitato.

Video: metodo di medicazione e cura delle ferite

Caratteristiche della terapia della fistola della legatura dopo vari tipi di operazioni

Spesso, questa complicanza si verifica dopo il travaglio naturale e artificiale (taglio cesareo) o episiotomia. Durante la gravidanza, il corpo della donna è sotto l'influenza degli ormoni, in conseguenza del quale i tessuti molli perdono la loro precedente elasticità e subiscono stiramenti e strappi meccanici.

Secondo le statistiche, ogni terzo parto termina con l'imposizione di punti di sutura sul perineo danneggiato.

Una caratteristica della terapia di una tale condizione è l'incapacità di usare molti dei soliti farmaci, poiché passano nel latte materno e possono essere trasmessi al neonato, influenzando negativamente lo stato del suo corpo. Ecco perché i medici usano principalmente la terapia locale: la sutura deve essere trattata più volte al giorno con una soluzione antisettica e la donna deve mantenere la pulizia dei tessuti circostanti. I preparati locali non penetrano nel latte materno e non influenzano le condizioni del bambino. Se il processo patologico progredisce, i medici prescrivono antibiotici che hanno un effetto minimo sul neonato: Amoxicillina, Eritromicina, Cefoxoxim.

Previsioni di trattamento e possibili complicazioni di una patologia simile.

La guarigione dei tessuti molli è un processo lungo e non sempre prevedibile che può affrontare una serie di complicazioni davvero gravi. La durata del periodo di recupero dipende in larga misura dall'età del paziente e dal suo stato di salute. Nei bambini e nei giovani, una fistola legatura guarisce in un periodo da due settimane a tre mesi, mentre nella popolazione anziana questo periodo può durare fino a sei mesi. I pazienti con diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari hanno un tasso più basso di guarigione dei tessuti molli, in conseguenza del quale aumentano significativamente il rischio di sviluppare complicanze secondarie.

Importante nel trattamento della fistola della legatura è l'igiene e le regole severe per il trattamento delle ferite postoperatorie. Mentre lavoravo nel reparto di chirurgia purulenta, ho avuto la possibilità di incontrare un uomo che aveva sviluppato una grave complicanza nella forma dell'attaccamento di microrganismi batterici nell'area dell'incisione postoperatoria. Come si è scoperto, la vittima non ha maneggiato le sue mani prima di cambiare la benda, e anche periodicamente sigillato con un intonaco grezzo. Quando è stato separato dalla pelle, si è verificato costantemente un trauma del tessuto che ha complicato il processo di guarigione. L'uomo è stato operato e rimosso tutti gli elementi di pus, che ha reso le sue condizioni molto più facili.

Quali complicanze possono verificarsi in pazienti con una fistola legatura:

  1. Formazione di un ascesso. Questa formazione patologica è un massiccio accumulo di pus nei tessuti molli, che è limitato alla capsula. Un ascesso si sviluppa gradualmente: l'edema inizia a formarsi nella zona della ferita, il dolore aumenta drammaticamente. Dopo un paio di giorni, un'eminenza rossa immobile si forma sopra la superficie della pelle, avendo una consistenza elastica-densa. Quando si sondano, c'è un ammorbidimento nel mezzo, i cui confini aumentano col tempo. Il trattamento di un ascesso viene effettuato con l'aiuto della sua apertura ed escissione della capsula. Inoltre, i medici prescrivono la terapia antibiotica.
  2. Lo sviluppo di flemmone A differenza di un ascesso, questo accumulo di pus non ha confini nei tessuti molli e può diffondersi ulteriormente lungo la posizione del tessuto adiposo. La cellulite scioglie i vasi e i nervi vicini, causando il disturbo dell'erogazione di sangue agli organi e ai sistemi più importanti. Il suo pericolo sta nel fatto che spesso la formazione si trova in profondità nei tessuti, ed è abbastanza difficile rilevarla. L'edema e il rossore possono formarsi solo 4-7 giorni dopo l'insorgenza della malattia. È possibile liberarsi di phlegmon solo per mezzo di intervento chirurgico e ulteriore assunzione di farmaci antibatterici.
  3. Infezione del sangue Una delle complicazioni più pericolose che tutti i medici temono è la sepsi. Quando i batteri da una fistola legatura entrano nella circolazione sistemica, si forma una cascata di reazioni infiammatorie patologiche, durante le quali i microbi entrano in tutti gli organi interni. Di conseguenza, il loro funzionamento è interrotto: il cuore, i reni e il cervello soffrono soprattutto. Così come il meccanismo principale di questa condizione è l'ispessimento del sangue - non può normalmente passare attraverso il letto vascolare. Il trattamento di questa patologia viene effettuato in unità di terapia intensiva e terapia intensiva con l'aiuto di disintossicazione, farmaci antibatterici e antinfiammatori.
  4. Sviluppo della cicatrice nel sito della fistola della legatura. Di solito, l'intero difetto è pieno di tessuto connettivo, che ha una struttura diversa da quella della pelle e dei muscoli. Una cicatrice può essere piuttosto maleducata e persino interferire con l'attuazione di determinate azioni. Per prevenire questa condizione, i medici usano la fisioterapia e gli unguenti e gel curativi.

Galleria fotografica: possibili complicazioni della malattia

Come prevenire lo sviluppo della fistola della legatura

Sfortunatamente, nonostante tutti gli sforzi dei medici, il problema della penetrazione delle infezioni nella ferita chirurgica è ancora irrisolto. Al fine di prevenire questa condizione patologica, le raccomandazioni sulla profilassi individuale e di gruppo vengono sviluppate ogni anno al più presto. Come parte di quest'ultimo, i professori che esercitano presso università mediche organizzano conferenze e seminari aperti sul periodo di riabilitazione dei pazienti dopo l'intervento chirurgico. Lì, chiunque può ottenere informazioni non solo sull'assistenza, ma anche sulle procedure di recupero.

Durante i miei studi presso il Dipartimento di Traumatologia, ho dovuto partecipare a un evento dedicato al problema della comparsa di una fistola legatura nel primo e nel tardo periodo postoperatorio. Per ottenere le informazioni più dettagliate, i medici hanno presentato casi illustrativi dalla loro pratica: una selezione di pazienti di età compresa tra i venti e gli ottanta anni che non erano abbastanza fortunati da incontrare un disturbo simile. Durante lo studio, a tutte le vittime è stato chiesto di compilare questionari contenenti domande riguardanti lo stile di vita, la dieta e le misure igieniche adottate per curare la ferita. Come è emerso dopo aver analizzato i dati, circa il 20% dei pazienti ha continuato ad abusare di alcol e non ha seguito le regole della cucina, il 5% ha perso l'assunzione delle pillole necessarie e il 40% ha eseguito la medicazione a casa, aumentando il rischio di infezione dall'ambiente. I medici hanno concluso che la stragrande maggioranza dei pazienti ha violato le regole per la gestione del periodo di recupero: questo ha influenzato la formazione della fistola postoperatoria. Sulla base dei dati ottenuti, abbiamo sviluppato raccomandazioni universali per la prevenzione dello sviluppo di questa malattia, il cui utilizzo contribuisce a ridurre il rischio di insorgenza più volte.

Come proteggere il tuo corpo dalla formazione della patologia nel periodo postoperatorio:

  1. Molto prima della pianificazione dell'intervento chirurgico (se non si tratta di un'emergenza), è necessario verificare la presenza di una reazione allergica ai componenti del materiale di sutura. Questo può essere fatto nello stesso ospedale in cui verrà eseguita l'operazione. Per fare ciò, chiedere al chirurgo campioni dei filamenti previsti e portarli al laboratorio di allergia. Lì, il medico che utilizza la pelle o test intradermici rileverà la presenza di una reazione patologica. Quando arrossare, gonfiore e gonfiore della pelle dall'uso di questo tipo di materiale è meglio rifiutare. Attualmente, ci sono un numero enorme di fili di sutura: uno di questi sicuramente ti si adatta. Il test di applicazione consente di rilevare l'allergene
  2. Cerca di evitare lo stress e gli shock neuropsichici. Durante il periodo di recupero del corpo dopo l'intervento, anche una leggera ansia può causare il deterioramento. È dimostrato che durante lo stress e lo stress, le ghiandole interne di una persona secernono ormoni che rallentano i processi di riabilitazione e guarigione dei tessuti.
  3. Prenditi cura dell'igiene. I batteri più opportunisti vivono sulla pelle, anche in una persona sana. In condizioni normali, con integrità del tessuto intatta, non possono penetrare nel flusso sanguigno e causare un processo infettivo. Ma nel periodo postoperatorio, il corpo diventa particolarmente vulnerabile, e la ferita è la porta d'ingresso per i batteri. Ecco perché è così importante monitorare i tessuti circostanti puliti. Si consiglia di indossare abiti ampi realizzati con materiali naturali che non coprano il sito dell'incisione postoperatoria o lo feriscano in alcun modo. Al mattino e alla sera è necessario trattare la pelle con l'aiuto di acqua e detersivi, senza toccare la benda. Il gel antisettico rimuove i germi dalla pelle.
  4. Rinunciare all'attività fisica Il sollevamento prolungato e il trasporto di pesi o esercizi in palestra possono causare l'eruzione dei tessuti molli con materiale di sutura, con conseguente diffusione della ferita. Ciò non solo aumenterà il rischio di sviluppare un'infezione, ma potrebbe anche portare a una seconda operazione. Ecco perché i medici proibiscono di praticare sport e sollevare carichi di oltre un chilogrammo per diversi mesi dopo l'intervento. Una volta formata una cicatrice stabile, è possibile tornare di nuovo a un allenamento illimitato.
  5. Nel periodo prima e dopo l'operazione, cerca di aderire alla corretta alimentazione. Le diete vegetariane e vegane con una completa mancanza di proteine ​​animali riducono la velocità di guarigione dei tessuti molli e allungano i processi di recupero. Durante il periodo di riabilitazione, il corpo ha bisogno di ricevere grassi e carboidrati in grandi quantità e l'apporto calorico non dovrebbe essere inferiore a 2500-2700 unità. I medici raccomandano di abbandonare fast food, fast food, bevande gassate e succhi confezionati, oltre a dolci. Questi prodotti rallentano il metabolismo del corpo e possono avere un effetto negativo sulla guarigione delle ferite. Preferisci verdure, frutta, bacche, carne magra e pesce, così come cereali e cereali. È possibile ripristinare la quantità di proteine ​​e calcio nel corpo con l'aiuto di prodotti lattiero-caseari e complessi vitaminici speciali. I latticini sono necessari per nutrire i pazienti nel periodo postoperatorio.

La fistola della legatura postoperatoria è una situazione comune nella pratica chirurgica. Se trovi un tale difetto, non dovresti preoccuparti e preoccuparti ancora una volta: il moderno sistema di assistenza medica ha a lungo fornito una tale situazione. Quando compaiono i primi segni dello sviluppo della malattia, non automedicare: sarà molto più efficace e più sicuro contattare il medico che ha eseguito l'operazione. Sarà in grado di determinare con precisione la causa della fistola della legatura e suggerire metodi efficaci per combattere questo problema.

Articolo Successivo

Maschere popolari